Liberati i due ostaggi italiani rapiti in Libia

Danilo Calonego e Bruno Cacace, ostaggi-libiai due tecnici italiani rapiti in Libia, sono stati liberati durante la notte. I due tecnici erano stati aggrediti e rapiti a Ghat, nel sud della Libia al confine con l’Algeria, da sconosciuti armati e mascherati, assieme a Frank Boccia, un tecnico franco-canadese. I  tre tecnici sono stati liberati grazie alla collaborazione con le autorità locali. Calonego e Cacace sono rientrati stamattina in Italia e saranno ascoltati dalla Procura di Roma. il sostituto procuratore Sergio Colaioccoha avviato un’inchiesta dove ipotizza il reato di sequestro di persona con finalità di terrorismo.

Previous NAPOLI-LAZIO : GLI AZZURRI IN CERCA DI RISCATTO ,PER METTERSI ALLE SPALLE LA SCONFITTA DI TORINO .
Next NAPOLI LAZIO: LE TRIPLETTE DEL PIBE E IL MATADOR, BARONI E RINCON ENTRANO NELLA STORIA AZZURRA, CON HIGUAIN ATROCE BEFFA CHAMPIONS

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

BREXIT, GENTILONI:” LA BREXIT E’ STATA IN FONDO UNA SVEGLIA PER L’UE, ED E’ NELL’INTERESSE DELL’UNIONE EUROPEA ARRIVARE A UN’ INTESA”

“Con la Gran Bretagna avremo un atteggiamento di amicizia, difendendo gli interessi nazionali ma sapendo che la strada del ‘no deal’ di non trovare un accordo sarebbe un ripiego negativo

Qui ed ora

ILARIA ESPOSITO(SEGR.GD DI NAPOLI):”Per ricostruire un dialogo tra i giovani democratici e i giovani di Napoli è fondamentale essere in strada. Dobbiamo essere interlocutori delle tante realtà (associative e non) che operano nei vari settori sui nostri territori.”

Il 15 luglio scorso si è svolto nel teatro “Maddaloni” di Massa di Somma il Congresso Metropolitano dei Giovani Democratici di Napoli, ” Tutto da vincere, niente da difendere”. Ho

Qui ed ora

Pd: “La legge elettorale? E’ finita”

La Camera approva un emendamento minore, determinanti i grillini e 59 franchi tiratori. Accordo a quattro (Fi – Pd – M5s – Lega) saltato. L’enigma delle elezioni anticipate   Fine.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi