Libia: Di Maio a Berlino:” Ue parli con una sola voce.La risposta alla crisi libica non può essere un’altra guerra.””

Alla conferenza di Berlino sulla Libia l’Italia chiederà che “l’Ue parli con una sola voce, di fermare la vendita di armi, di far rispettare le sanzioni previste dall’embargo delle Nazioni Unite”. Lo ha annunciato su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio che si trova nella capitale tedesca con il premier Giuseppe Conte.

“Un appuntamento importante, che vedrà riuniti allo stesso tavolo tutti gli attori di quella che consideriamo una vera e propria guerra per procura”, ha sottolineato il titolare della Farnesina ribadendo che l’unica via d’uscita alla crisi in Libia “è quella del dialogo e della diplomazia e, in questa cornice, l’Unione Europea dovrà recitare un ruolo da protagonista”.

“La risposta alla crisi libica non può essere un’altra guerra”, ha sottolineato Di Maio che ha incontrato il ministro turco Mevlut Cavusoglu.

“Nel 2011 sono stati compiuti errori gravissimi. Li ricordiamo tutti. Il risultato di quell’intervento militare furono migliaia di vittime, nuovi flussi migratori e decine di nuove cellule terroristiche che oggi operano a poche centinaia di chilometri dalle nostre coste. Non possiamo più ripetere quegli errori”, ha ribadito il ministro degli Esteri.

Previous Napoli, baby gang 'assalta' con petardi agenti. Poliziotti costretti a indietreggiare nell'indifferenza degli adulti
Next Carnevale 2020 a Napoli: gran ballo del '700

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Coronavirus. Carceri. Appello dei Garanti territoriali al Presidente della Repubblica, alle Camere, ai Sindaci e ai Presidenti delle Regioni per ulteriori misure di riduzione della popolazione detenuta.

“I primi casi di positività al virus Covid-19 registrati in alcuni istituti penitenziari, hanno riportato l’attenzione sui rischi connessi alla sua possibile diffusione in carcere, dove le misure di prevenzione

ultimissime

FIGC ,ARRIVANO LE DIMISSIONI DI TAVECCHIO! ELEZIONI ENTRO 90 GIORNI

“Carlo Tavecchio si e’ appena dimesso dalla presidenza della Figc”. Lo ha dichiarato il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, uscendo dal consiglio federale. “Ambizioni e sciacallaggi politici hanno impedito di confrontarci

ultimissime

GENTILONI:”IL MONDO HA BISOGNO DELLE NAZIONI UNITE E DI UNA SEDE MULTILATERALE PER AFFRONTARE LA CRISI E I PROBLEMI”

“Il mondo ha bisogno delle Nazioni Unite e di una sede multilaterale per affrontare le crisi e i problemi” che si registrano su scala globale. Così il presidente del Consiglio

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi