LINEA D’OMBRA FESTIVAL 2018

Inizio scoppiettante per i primi quattro giorni di Linea d’Ombra il festival del cinema di Salerno che si concluderà sabato 15 dicembre.
Tutte le sale piene per le anteprime e le proiezioni in programma nel Cinedorme appositamente allestito nei pressi del Cine Teatro Pasolini, mentre con fortissimo entusiasmo i giurati delle varie sezioni hanno giudicato i primi corti, documentari e film in concorso.

Antonio Capuano – il quale ha presentato il film “Achille Tarallo” – Paolo RuffiniBiagio IzzoTony Tammaro e la performance tra musica e poesia dei monologhisti Giancarlo Cattaneo & Maurizio Rossato; questa sera sarà la volta della sceneggiatrice Monica Vittucci e del regista Luca Miniero che presenterà il suo prossimo film dal titolo “Attenti al Gorilla”, lungometraggio girato proprio a Salerno e che uscirà nelle sale a gennaio 2019.

Nei prossimi due giorni – 12 e 13 dicembre – in programma altri importantissimi eventi e incontri, su tutti il focus dal titolo “Siria, la verità e lo schermo” – Informazioni e deformazioni delle vicende siriane. L’incontro – moderato da Peppe D’Antonio – è con il giornalista RAI Amedeo Ricucci e Fouad Roueiha (nella foto in basso) giornalista ed esperto di Medio Oriente, convinto “per esperienza” che nell’epoca di internet e dei social media “raccontare una guerra sia un lavoro sempre più complesso e sofisticato, pieno di ‘trappole’”; e Giorgia Iovino professoressa associata presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università degli Studi di Salerno.
A seguire il documentario di Ghiath Ayoub e Saeed Al Batal dal titolo “Still Recording“.

Appuntamento il 12 dicembre dalle ore 20.30 presso Sala Pasolini.

Previous Femminicidio, stalking, omicidio stradale abuso di alcool e stupefacenti. Incontri e concorso "Educazione alla legalità"
Next URUGUAY ,TABAREZ ANCORA CT FINO A 75 ANNI

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

MONTE FAITO, IL GIGANTE DEI MONTI LATTARI CHE CON I SUOI 1131 METRI DOMINA IL MARE

Monte Faito, non è altro che il  gigante dei monti Lattari, con i suoi 1131 metri, è una delle mete più ambite dai campani e dai turisti, il posto ideale

Approfondimenti

GLI ALTOPARLANTI SMART POTREBBERO ESSERE LA PROSSIMA VITTIMA DEGLI HACKER

Gli altoparlanti “smart” connessi a internet sempre più presenti in salotti e camere da letto potrebbero aprire la porta di casa anche agli hacker. Un gruppo di ricerca dell’azienda specializzata

Approfondimenti

Petrolio, i geologi: «Non è corretto demonizzare le trivelle»

Lo abbiamo scritto altre volte. Tra i temi caldi per la politica e i territori, anche nel 2015, ci sarà il petrolio. Argomento che riempie pagine di giornali da mesi,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi