L’ITALIA AVVOLTA DALLE FIAMME. DE LUCA:ORA E’ RISCHIO FRANE.

La stagione estiva è iniziata come peggio non poteva sul piano incendi. Da giorni l’Italia è avvolta dalle fiamme da Nord a Sud. Una consuetudine nel nostro Paese, ma che quest’anno sembra essere davvero incontrollabile. Prima gli incendi in Sicilia, con a Messina e San Vito lo Capo le situazioni più complicate e pericolose, poi è stata la volta del Vesuvio che da giorni continua a bruciare e adesso il Centro dove a Capalbio è stato evacuato un camping.Il Governatore della Campania Vincenzo de Luca ha annunciato che in settimana è già in programma un vertice sul rischio frane e smottamenti nelle aree investite dagli incendi.Intanto da giovedì prossimo i pm di Napoli,Nola e Torre Annunziata procederanno ai primi sopralluoghi.
La morsa del fuoco stringe l’Italia, le alte temperature e i venti, ma soprattutto la mano dell’uomo stanno distruggendo ettari su ettari di macchia mediterranea e di boschi. Il polmone verde del Paese che ogni anno è messo a rischio da piromani senza scrupolo.
I mezzi antincendio sono tutti impegnati nelle varie situazioni critiche, e i corpi preposti sono impegnati giorno e notte per cercare di domare le fiamme. Una situazione critica, che però grazie alla professionalità e alle competenze di Protezione Civile, Vigili del Fuoco e Carabinieri ambientali vengono affrontati con il massimo dell’impegno.
Il meteo, che in questi giorni dovrebbe concedere una tregua dal caldo e portare le piogge al Centro-Sud (in molte zone già arrivate) potrebbe aiutare a domare gli incendi in corso e impedire nuovi focolai.Ma c’è l’incognita vento.

Previous ORFINI(PD):"NOI SIAMO ALTERNATIVI A BERLUSCONI. MOLTI PARLANO DI COSE DI SINISTRA,NOI LE FACCIAMO. DISCUTERE MESI CON D'ATTORRE, FASSINA, PISAPIA E FRATOIANNI E' UNA GROTTESCA PERDITA DI TEMPO."
Next NAPOLI ,IL GRANDE ACQUISTO E' MILIK

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

“Sentinelle ambientali”: l’idea per salvare La Terra dei Fuochi

«Negli ultimi 20 mesi ci sono stati circa 6000 roghi. Sai quante persone sono state arrestate in flagranza di reato? Solo 3». La risposta di Angelo Ferrillo è sconcertante. Ancor

Qui ed ora

Alluvione nella Valle dell’Irno: Solofra e Montoro in ginocchio

Sono già state avviate le procedure per richiedere lo stato di calamità naturale, mentre continua a piovere ed è impossibile abbozzare una stima dei danni della bomba d’acqua che a

Qui ed ora

RENZI ALL’ASSEMBLEA NAZIONALE DEL PD:”Scissione è una delle parole più brutte del vocabolario. Di peggio c’è il “ricatto”. Non si può fermare un partito per il diktat di una minoranza.”

Inizia l’intervento del segretario dimissionario Matteo Renzi. La parola che caratterizza la prima parte del suo intervento è “Rispetto”. “Il Pd ha perso l’occasione per aprire le finestre e parlare fuori.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi