L’ITALIA AVVOLTA DALLE FIAMME. DE LUCA:ORA E’ RISCHIO FRANE.

La stagione estiva è iniziata come peggio non poteva sul piano incendi. Da giorni l’Italia è avvolta dalle fiamme da Nord a Sud. Una consuetudine nel nostro Paese, ma che quest’anno sembra essere davvero incontrollabile. Prima gli incendi in Sicilia, con a Messina e San Vito lo Capo le situazioni più complicate e pericolose, poi è stata la volta del Vesuvio che da giorni continua a bruciare e adesso il Centro dove a Capalbio è stato evacuato un camping.Il Governatore della Campania Vincenzo de Luca ha annunciato che in settimana è già in programma un vertice sul rischio frane e smottamenti nelle aree investite dagli incendi.Intanto da giovedì prossimo i pm di Napoli,Nola e Torre Annunziata procederanno ai primi sopralluoghi.
La morsa del fuoco stringe l’Italia, le alte temperature e i venti, ma soprattutto la mano dell’uomo stanno distruggendo ettari su ettari di macchia mediterranea e di boschi. Il polmone verde del Paese che ogni anno è messo a rischio da piromani senza scrupolo.
I mezzi antincendio sono tutti impegnati nelle varie situazioni critiche, e i corpi preposti sono impegnati giorno e notte per cercare di domare le fiamme. Una situazione critica, che però grazie alla professionalità e alle competenze di Protezione Civile, Vigili del Fuoco e Carabinieri ambientali vengono affrontati con il massimo dell’impegno.
Il meteo, che in questi giorni dovrebbe concedere una tregua dal caldo e portare le piogge al Centro-Sud (in molte zone già arrivate) potrebbe aiutare a domare gli incendi in corso e impedire nuovi focolai.Ma c’è l’incognita vento.

Previous ORFINI(PD):"NOI SIAMO ALTERNATIVI A BERLUSCONI. MOLTI PARLANO DI COSE DI SINISTRA,NOI LE FACCIAMO. DISCUTERE MESI CON D'ATTORRE, FASSINA, PISAPIA E FRATOIANNI E' UNA GROTTESCA PERDITA DI TEMPO."
Next NAPOLI ,IL GRANDE ACQUISTO E' MILIK

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

CATANIA: NUOVI MIGRANTI RECUPERATI IN MARE

E’ arrivata a Catania la nave militare svedese ‘Bkv 002’ con 650 migranti, recuperati in più operazioni di soccorso nel mare Mediterraneo. A bordo anche i corpi di nove persone:

Qui ed ora

VALENTE:” MA DOBBIAMO ANDARE A CHI L’HA VISTO PER VEDERE IL BILANCIO DEL COMUNE DI NAPOLI? DOVE SONO LE CARTE? DE MAGISTRIS RACCONTA BUGIE.”

Dobbiamo andare a ‘Chi l’ha visto’ per avere i documenti del #bilancio preventivo 2017 del Comune di #Napoli? Ironia a parte, il problema c’è ed è serio. Sono trascorsi 5

Qui ed ora

MUORE ALL’ ETA’ DI 74 ANNI MARINA RIPA DI MEANA, SIGNORA DA COPERTINA E DONNA CONTROCORRENTE

E’ morta a Roma all’età di 74 anni Marina Ripa di Meana, signora da copertina e donna controcorrente. Da oltre 16 anni anni combatteva contro il cancro, come lei stessa

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi