Lite tra coniugi, muore il fratello della moglie

Un uomo di 53 anni è morto per le conseguenze di una lite familiare a Giugliano. Il cognato è stato fermato con l’accusa di omicidio preterintenzionale, e  tutto è iniziato in via Gambuzzi con una lite tra la moglie, di 49 anni, ed il marito di 40. Nella discussione è entrato anche il fratello della donna, di 53 anni, con seri problemi di salute: nei concitati momenti che ne sono seguiti – secondo quanto riferito dai Carabinieri – si sarebbe spostata la cannula tracheale che l’uomo portava a causa di una grave malattia respiratoria. E’ stato richiesto l’intervento dei militari che hanno ricevuto la segnalazione relativa ad una persona che aveva avvertito un malore ma quando sono arrivati sul posto, con il 118, l’uomo era già morto.

Previous Ferragosto, aperti siti e Vesuvio
Next Si studia 'quota 100' pensioni, costa 4 miliardi

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

REFERENDUM 17 APRILE, L’ASSEMBLEA AL CONSIGLIO REGIONALE DELLA CAMPANIA: GLI INTERVENTI DI BORRELLI E CIARAMELLA

Nel convegno di giovedì scorso sul referendum del 17 aprile, tenutosi al Consiglio regionale della Campania, agli interventi di Vincenza Amato e Gianluca Daniele sono seguiti quelli dei consiglieri Francesco

Qui ed ora

Addio a Valentino Parlato, Fondatore del quotidiano “il manifesto”

  Addio a Valentino Parlato, giornalista e politico nato a Tripoli nel 1931. Aveva 86 anni e alle ultime elezioni comunali di Roma raccontò di aver «tradito» la sua sinistra

Qui ed ora

UN AEREO E’ SCOMPARSO NEI CIELI DEL CILENTO

Nessuna traccia dell’ultraleggero con due persone a bordo scomparso dai radar nei cieli dell’entroterra cilentano. Il velivolo, diretto in Calabria, a Nicotera, era partito dal Lago Trasimeno. A rilevarlo per

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi