LO SCRITTORE,ATTORE ED EX DETENUTO SALVATORE STRIANO TESTIMONE A POGGIOREALE:”ANCHE LA PRIGIONIA PUO’ ESSERE UNA STRADA VERSO LA LIBERTA’.”

Il 23 aprile 1616 moriva il drammaturgo e poeta inglese Shakespeare. Nel libro “La tempesta di Sasà”,(ed.Chiarelettere)lo scrittore,attore,e x detenuto Salvatore Striano racconta il carcere e l’incontro con il teatro. Nel pomeriggio di oggi,nell’ambito dell’iniziativa “Liberi di pensare” promossa dalla mia associazione La Mansarda l’autore è entrato nel carcere di Poggioreale per incontrare i detenuti dei padiglioni Avellino (alta sicurezza) e quelli del Firenze (primari). Lo scrittore ha subito evidenziato come il teatro sia diventato un aiuto straordinario, imprevisto e cusuale per cambiare la sua vita. Dalla vicenda dei piccoli aspiranti camorristi, tra sangue, pistole, cocaina, all’esperienza rivelatrice e liberatoria del carcere.
Nel carcere di Rebibbia si compie la magia, è cambiato il suo destino. Nel libro mostra come la letteratura, nel suo caso in particolare i romanzi di Shakespeare,il teatro di Eduardo De Filippo hanno rappresentato lo spiraglio di luce necessario per combattere la monotonia del carcere, la rassegnazione alla vita illegale.
L’autore ha ascoltato le domande dei detenuti,alcune storie,qualche puntualizzazione sulla vita carceraria,fatta di cicatrici e solitudine.
“Benvenuta prigionia, giacchè ti reputo una strada verso la libertà” è stato il motivo conduttore del dibattito. La lucida ed appassionata determinazione della sua testimonianza hanno fatto ritrovare un briciolo di speranza anche a chi aveva tra i presenti un sorriso amaro.
Gli incontri settimanali delle nostre volontarie aiutano a ritrovarsi, la lettura di libri, i filmterapy sono momenti che arricchiscono per ritrovare una strada in una direzione ostinata e contraria. Ho ringraziato Salvatore Striano,il dono di una gentilezza che si fa testimonianza, che ho conosciuto nella mia comunità il Ponte di Nisida nel lontano 1988.
All’incontro erano presenti anche il direttore di Poggioreale Antonio Fullone, il presidente della cooperativa Aleph Service Luca Sorrentino, la vicedirettrice Chiara Masi e gli educatori Ercole Formisano e Federica Tondo.

Previous I MITI DI NAPOLI : LA LEGGENDA DELLA PIETRASANTA .
Next VATICANO , IL 2 APRILE PAPA FRANCESCO A CARPI COLPITA DAL TERREMOTO NEL 2012

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

ITALIA , QUASI 500MILA PERSONE IN PENSIONE DA OLTRE 37 ANNI

Sono 471.545 i pensionati italiani che ricevono un assegno di vecchiaia, di anzianità contributiva o ai superstiti da oltre 37 anni, ovvero con una decorrenza antecedente rispetto al 1980. Sono

Economia e Welfare

ABUSIVISMO , LE DICHIARAZIONI DI DE LUCA : “CONTINUANO LE ESTERNAZIONI E LE PRESE DI POSIZIONE DA PARTE DEL GOVERNO ALL’INSEGNA DELLA MISTIFICAZIONE DELLA REALTA'”

“Continuano esternazioni e prese di posizione da parte del Governo nazionale all’insegna della demagogia, dell’ignoranza e della mistificazione della realtà. Continuano affermazioni che offendono contemporaneamente la dignità del governo regionale

Economia e Welfare

ECONOMIA CIRCOLARE: “E’ INDISPENSABILE PER POTER PORTARE AVANTI LE POLITICHE AMBIENTALI”

“L’economia circolare è uno dei punti cardine dell’accordo di Parigi perché attraverso l’economia circolare si compie quel connubio tra economia e ambiente che è indispensabile per poter portare avanti le

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi