LO STATO ECONOMICO DEL PD CAMPANO

Il rendiconto chiuso al 31/12/2014 ha iniziato a risentire degli effetti causati dall’entrata in vigore del decreto-legge n. 149/2013 (convertito dalla legge 21 febbraio 2014, n. 13) che ha abolito il finanziamento pubblico diretto dei partiti politici e ha introdotto nuove norme in materia di controllo dei partiti. Nel dettaglio la normativa vigente prevede una riduzione progressiva dei futuri rimborsi elettorali, fino alla loro completa eliminazione. La progressiva eliminazione, a livello nazionale, sarà così articolata:

– una riduzione del 25% dalla quota originaria per i rimborsi elettorali dell’anno 2014;

– una riduzione del 50% dalla quota originaria per i rimborsi elettorali dell’anno 2015:

– una riduzione del 75% dalla quota originaria per i rimborsi elettorali dell’anno 2016;

– scomparsa del rimborso elettorale a partire dall’anno 2017.

A livello regionale, per ciò che concerne il Partito Democratico della Campania, il quadro è stato ancora più critico poiché già dall’anno 2014 si è verificata la scomparsa totale del rimborso elettorale. Difatti l’importo pari ad euro 355.189 iscritto nel rendiconto di esercizio al 31/12/2014 quale ricavo per “Rimborso Spese Elettorali” , non è stato mai incassato. Il Partito Democratico Nazionale ha infatti scelto, unilateralmente, di trattenere a sé per intero l’importo relativo al rimborso elettorale per l’anno 2014 spettante al Partito Democratico della Campania, valutando di dover rientrare subito delle anticipazioni concesse negli anni precedenti all’articolazione regionale, violando gli accordi di rateazione sottoscritti. Tutto ciò è stata effettuato in virtù di una presunzione di futura incapacità del PD Campania di poter onorare il rientro debitorio a causa della prossima scomparsa totale del rimborso elettorale. Ciò ha causato, e sta causando, come logico aspettarsi, importanti difficoltà nella programmazione economica del Partito Democratico della Campania. L’attenzione è adesso rivolta verso le uniche forme di approvvigionamento di risorse economiche disponibili, per alimentare l’attività politica:

 

CAMPANIA

  • Tesseramento;
  • Destinazione del 2×1000 al Partito Democratico;
  • Contribuzione degli eletti che, nel corso degli anni, hanno subito a loro volta una riduzione delle indennità, comportando di conseguenza una riduzione delle entrate.

Fondamentale importanza, in questo scenario, ricopriranno tutte le contribuzioni, sia liberali che degli eletti, che qualora venissero a mancare, insieme alle altre voci in entrata, non permetterebbero di svolgere attività politica. Il rendiconto dell’esercizio 2014 presenta un avanzo finale pari ad euro 257.026, un risultato economico molto positivo ma che non deve illudere sulle difficoltà finanziarie che potrebbero concretizzarsi se venissero meno le contribuzioni sopra esposte. Per la comparabilità dei dati del Conto Economico dell’esercizio con quelli dell’esercizio precedente, riportati nello schema di Conto Economico, si rinvia a quanto indicato nella Nota integrativa.

 

Gestione caratteristica

I proventi della gestione caratteristica relativi all’esercizio chiuso in data 31/12/2014, che ammontano ad euro 696.969, sono costituiti dalle seguenti voci:

– Contributi da eletti del Consiglio Regionale della Campania euro 61.400;

– Rimborso spese elettorali spettanti all’Unione Regionale della Campania per l’anno 2014 euro

355.189;

– Sottoscrizioni Liberali Campagna Elettorale euro 114.620;

– Sostegno attività politica sul territorio euro 38.000;

– Attività di tesseramento euro 65.692;

– Rimborsi per utilizzo del fondo donne relativo a specifiche iniziative delle donne euro 1.931;

 

– Utilizzo fondo perequativo messo a disposizione dalla Tesoreria Nazionale euro 16.705;

– Contributo straordinario dal PD Nazionale euro 40.132;

– Rimborso Spese dal PD Nazione euro 3.300.

 

Di contro, gli oneri della gestione caratteristica relativa all’esercizio chiuso al 31/12/2014, presenti complessivamente in bilancio per euro 440.291, sono così suddivisi:

PER ACQUISTI DI BENI EURO 13.141

Materiale di consumo euro 665

spese tipografiche, spese di cancelleria e spese piccoli componenti euro 12.476

COSTI PER SERVIZI EURO 113.425

Manutenzione beni propri 3.180

Consulenze tecniche 1.284

Allestimenti 22.360

Spese bancarie 812

Spese legali e notarili 2.600

Spese varie 2.173

Casse di previdenza 771

Servizi sito web 243

Software 38

Affissioni 423

Viaggi (ferrovia e taxi) 17.161

Soggiorni (albergo, ristorante, bar) 1.733

Energia elettrica – amministrativi 2.569

Spese di pulizia 5.917

 

Consulenza fiscale e contabile 2.500

Acqua – amministrativi 203

Valori Bollati 42

Spese telefoniche 11.054

Spese postali e di affrancatura 425

Spese pasti sede 4.383

Consulenza del lavoro 6.400

Collaborazioni occasionali 4.275

Servizi amministrativi vari 1.434

Certificazione e revisione del rendiconto 1.830

Addetto Stampa 11.407

Rimborsi Spese 8.208

COSTO PER GODIMENTO BENI DI TERZI EURO 33.000

Affitti e locazioni 21.600

Fitto Sale 10.072

Spese condominiali 1.328

SPESE PER IL PERSONALE DIPENDENTE EURO 226.214

AMMORTAMENTI E SVALUTAZIONI EURO 24.101

Ammortamenti delle immobilizzazioni 4.101

Svalutazione prudenziale crediti iscritti nell’attivo circolante 20.000

ONERI DIVERSI DI GESTIONE EURO 7.160

Multe e ammende 399

 

Tarsu 3.391

Abbonamenti riviste e giornali 794

Imposta di bollo 100

Irap dell’esercizio 2.476

CONTRIBUTI AD ASSOCIAZIONI ED UNIONI PROVINCIALI EURO 23.250

Quota Parte Versamenti Eletti spettanti Unione Napoli 14.250

Quota Parte Versamenti Eletti spettanti Unione Salerno 4.600

Quota Parte Versamenti Eletti spettanti Unione Avellino 2.400

Quota Parte Versamenti Eletti spettanti Unione Caserta 1.500

Contributo ArciGay 500

 

Il risultato economico della gestione caratteristica risulta essere positivo per un valore pari ad euro 256.678. A tale valore va aggiunto il risultato della gestione finanziaria per un valore netto positivo di euro 10, e vanno aggiunte le partite straordinarie per un valore netto positivo di euro 338. In tal modo si determina un avanzo di esercizio pari ad euro 257.026 , che risulta essere in diminuzione rispetto alla chiusura dell’esercizio precedente e che serve a riportare in avanzo il patrimonio netto del Partito in modo da ripianare definitivamente i disavanzi degli esercizi precedenti. La Situazione Patrimoniale riflette l’andamento della gestione, e come già illustrato all’interno della nota integrativa, evidenzia un avanzo patrimoniale al 31/12/2014 di euro 111.263.

 

In ottemperanza a quanto specificamente richiesto dalla Legge 2 gennaio 1997, n.2, con riferimento alla relazione, si forniscono le seguenti informazioni:

ATTIVITA’ CULTURALI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE

PROMOSSE DAL PARTITO DEMOCRATICO DELLA CAMPANIA NEL CORSO

DELL’ANNO 2014

PRIMARIE 2014 – Gennaio 2014 Primarie 2014 per la scelta del candidato ALLA

SEGRETERIA REGIONALE – Produzione 300 manifesti e 2000 volantini

ASSEMBLEA REGIONALE PDCAMPANIA – 22 MARZO 2014 Produzione badges –

manifesti – slide e laccetti porta badges (effettuata una ristampa dei badie per cambio data

assemblea)

CASERTA 19 MARZO 2014 Produzione manifesti commemorazione “Don Peppino Diana”

NAPOLI 27 MARZO 2014 Produzione manifesti lutto Luigi Castaldi

NAPOLI 16 APRILE 2014 Presentazione Libro di Massimo D’Alema “Nonsoloeuro”Teatro

Sannazzaro (Produzione Manifesti – inviti )

CAMPANIA 17-18 MAGGIO 2014 Europa Days “Circoli in Piazza” (Produzione manifesti –

volantini – organizzazione trasporto materiale + produzione manifesti gd)

PONTICELLI (NA) 18 MAGGIO 2014 Incontro in piazza con i cittadini – Produzione

Manifesti “Vassallo” e volantini

NAPOLI 19 MAGGIO 2014 Comizio Piazza Sanita’ con Matteo Renzi in occasione delle

Elezioni Europee

Produzione Manifesti volantini – banner anellati per gazebo Renzi – badges

CAMPANIA – 16 GIUGNO 2014 Produzione manifesti trentennale morte Enrico Berlinguer

+ affissione 100 manifesti Elpis

CAMPANIA – 25 GIUGNO Esecuzione grafica volantino trasporti

CAMPANIA – 27 GIUGNO 2014 Campagna GD “la terra ai giovani” – Produzione

Manifesti – volantini – volantino petizione

CAMPANIA – 4 LUGLIO 2014 Esecuzione grafica Logo Dipartimento Infanzia e

Adolescenza

NAPOLI – 5 AGOSTO 2014 Lutto Pasquale Ciriello – Produzione manifesti

NAPOLI – 10 NOVEMBRE 2014 “Giornata di Ascolto per la scuola” produzione inviti

NAPOLI – 28 NOVEMBRE Manifestazione pubblica “Per il Mezzogiorno: l’impegno di

Enrico Berlinguer nella questione meridionale” fotocomposizione e stampa cartellonistica

NAPOLI – 29 NOVEMBRE 2014 Direzione Regionale – produzione deleghe

CAMPANIA – DICEMBRE 2014 Primarie 2014 per la scelta del candidato alla presidenza

della regione – produzione di moduli per la raccolta delle firme

 

Rimborsi elettorali

Il rimborso elettorale spettante per l’anno 2014 è pari ad euro 355.189; lo stesso non è stato incassato poiché il Partito Democratico Nazionale ha scelto unilateralmente di trattenerlo per recuperare le anticipazioni erogate negli esercizi precedenti. L’importo risulta iscritto nel bilancio per il principio di competenza economica, ma finanziariamente non è stato incassato.

LIBERE CONTRIBUZIONI SOGGETTE A DICHIARAZIONE CONGIUNTA

  1. a) Contributi in denaro da parte di altri soggetti

Con riferimento a quanto stabilito dal terzo comma dell’art. 4 della Legge 18 novembre 1981, n.

659, e successive modificazioni ed integrazioni, si registrano contribuzioni per le quali è stata

presentata la “Dichiarazione congiunta”, in merito ai contributi versati ed esposti nel conto

economico del rendiconto.

  1. b) Contributi alle Unioni Provinciali

I contributi erogati nel 2014 alle unioni provinciali hanno tenuto del quadro generale di

compensazione tra partite creditorie e debitorie delle singole unioni provinciali nei confronti

dell’Unione Regionale.

 

 

IL TESORIERE

Massimo Cilenti

Previous Pressing di Obama su Putin, pronti armamenti pesanti nell'Europa dell'Est
Next GIORNALISMO DI INCHIESTA ENZO MUSELLA, IL PREMIO CHE RICORDA UNA VITA

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Pagano (Pd): Caro Giorgio, con l’amicizia di sempre (vera e certificata non millantata come altri a Napoli e dintorni), stavolta ti dico No, non sono d’accordo con te. Si dia la parola agli italiani

In queste ore diversi amici giornalisti mi chiedono per chi mi schiero fra Renzi e Giorgio Napolitano. Com’è noto Giorgio è stato ed è un Maestro, un amico carissimo, un

Officina delle idee

UN VIAGGIO ALLA SCOPERTA DELLE PIU’ ANTICHE PASTICCERIE DI NAPOLI

Napoli oltre ad essere la citta’ del vesuvio e della tradizionale pizza con il mandolino e’ anche tra i piu’ grandi paesi dell’UE ad esser ricordata  e venerata per le

Officina delle idee

LOOT BOXES, LE NUOVE ‘TRAPPOLE’ DEI VIDEOGIOCHI

I Loot boxes  in molti paesi sono stati addirittura vietati. I giovani appassionati di giochi on line sanno di cosa si tratta  e non sempre si rendono conto delle potenzialità

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi