L’OMS LANCIA L’ALLARME: L’81% DEGLI ADOLESCENTI TRA GLI 11 E I 17 ANNI NON PRATICA NESSUN SPORT

L’81% degli adolescenti tra 11 e 17 anni fa poca attività fisica. L’allarme arriva dall’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) in un documento aggiornato nel quale si spiega che l’inattività fisica è un fattore chiave per lo sviluppo di patologie cardiovascolari, diabete e cancro. Inoltre, rileva l’Oms, nonostante circa l’80% dei paesi membri abbia sviluppato politiche e piani per ridurre l’inattività fisica delle rispettive popolazioni, solo nel 56% di essi tali misure risultano operative. Nel 2013, gli Stati membri Oms hanno fissato l’obiettivo volontario di ridurre entro il 2025 del 25% la mortalità prematura dovuta a malattie non trasmissibili come, appunto, cancro e diabete. Il ‘Piano globale per la prevenzione e il controllo delle malattie non trasmissibili 2013-2020’ rappresenta una guida per i Paesi. L’Oms ha però annunciato che è ora in preparazione un ‘kit di strumenti’ specifici per settore per aiutare gli Stati ad implementare tali azioni.

Previous LA GUARDIA DI FINANZA DI NAPOLI SEQUESTRA IN VENETO OLTRE 73 CHILOGRAMMI DI DROGA
Next SI E' VERIFICATO UN ATTACCO INFORMATICO DURANTE L'APERTURA DEI GIOCHI DI PYEOGNCHANG

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

QUESTIONE AUCHAN : SCONTRO LAVORATORI-AZIENDA

E’ muro contro muro tra lavoratori e azienda all’ipermercato Auchan di via Argine, a Napoli, dopo l’annuncio della chiusura della struttura per la fine del mese di aprile. Circa duecento

Economia e Welfare

L’afa fa salire i consumi elettrici

Il grande caldo e i condizionatori d’aria  spingono al massimo i consumi di elettricità, che nei giorni di calura  hanno toccato il nuovo record di quest’anno a 56.400 MW. E’

Economia e Welfare

16 LUGLIO , LA MADONNA DEL CARMINE . TRA INCENDI E RICORDI D’ARTE

“Chella bella Mamma d’o Carmene v’o ppava. Nun mm’ o ppòzo faticà “, cosi canta la Nuova Compagnia di Canto Popolare in quello che è un capolavoro di Raffaele Viviani

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi