L’OMS LANCIA L’ALLARME: L’81% DEGLI ADOLESCENTI TRA GLI 11 E I 17 ANNI NON PRATICA NESSUN SPORT

L’81% degli adolescenti tra 11 e 17 anni fa poca attività fisica. L’allarme arriva dall’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) in un documento aggiornato nel quale si spiega che l’inattività fisica è un fattore chiave per lo sviluppo di patologie cardiovascolari, diabete e cancro. Inoltre, rileva l’Oms, nonostante circa l’80% dei paesi membri abbia sviluppato politiche e piani per ridurre l’inattività fisica delle rispettive popolazioni, solo nel 56% di essi tali misure risultano operative. Nel 2013, gli Stati membri Oms hanno fissato l’obiettivo volontario di ridurre entro il 2025 del 25% la mortalità prematura dovuta a malattie non trasmissibili come, appunto, cancro e diabete. Il ‘Piano globale per la prevenzione e il controllo delle malattie non trasmissibili 2013-2020’ rappresenta una guida per i Paesi. L’Oms ha però annunciato che è ora in preparazione un ‘kit di strumenti’ specifici per settore per aiutare gli Stati ad implementare tali azioni.

Previous LA GUARDIA DI FINANZA DI NAPOLI SEQUESTRA IN VENETO OLTRE 73 CHILOGRAMMI DI DROGA
Next SI E' VERIFICATO UN ATTACCO INFORMATICO DURANTE L'APERTURA DEI GIOCHI DI PYEOGNCHANG

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Depositata mozione per il rilancio delle aree di crisi industriali campane

“La Regione Campania non solo è assente nell’elaborazione di azioni concrete per le aree di crisi industriali ma è colpevolmente disattenta. Infatti il 4 agosto 2016 è stato emanato un

Economia e Welfare

NAPPI (FI): “IL MUSEO ARCHEOLOGICO DEI CAMPI FLEGREI HA BISOGNO DI ESSERE VALORIZZATO”

“Il Museo Archeologico dei Campi Flegrei è per Napoli,  un patrimonio così importante da meritare la giusta considerazione da parte dello Stato e delle Istituzioni. Sono anni invece che le

Economia e Welfare

Facebook e Social network. E’ reato di istigazione alla violenza per motivi razziali a chi sul profilo Fb incita allo stupro

E’ reato di istigazione alla violenza commessa per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi anche se postati sulla bacheca “Fb” si lasci andare ad esternazioni forti nei confronti di qualcuno.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi