Luca Barbareschi: “Penso ad un premio teatrale dove sia il pubblico a decidere”

In occasione della sinergia per il centenario del Teatro Eliseo, l’attore e direttore artistico dello storico Teatro di Via Nazionale, Luca Barbareschi, svela l’idea di promuovere per il futuro un riconoscimento per il teatro in cui sia il pubblico a decretare i vincitori.

Pensiamo in futuro a nuove collaborazioni con il “Penisola Sorrentina” magari per rinforzare un riconoscimento legato al teatro, dove però sia il pubblico il vero giudice. Penso in particolare ad un premio come ad esempio sono i Cervantes, i Moliere, i Tony Awards negli altri Paesi.  Un premio allora che spinga il mercato a venire al teatro, le persone a comprare i biglietti” spiega Luca Barbareschi, presidente per la sezione teatro della kermesse internazionale inserita nell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

“Sosteniamo le tradizioni perché le tradizioni poi si sostengano. È il detto vittoriano su cui è costruito il Premio Penisola Sorrentina. È un premio che ha una sua istituzionalità e una grande serietà”, dice ancora Barbareschi.

In un momento così difficile come il nostro in cui si tende a sdrammatizzare, io sono un vecchio che crede nelle istituzioni, avendole anche frequentate, auspicando un profondo investimento nella cultura”, conclude l’attore e regista romano.

 

Previous NAPOLI ,RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI :GLI AZZURRI PREPARANO IL MATCH COL FROSINONE
Next Dottoressa aggredita davanti all'ospedale di Crotone

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

LA FONDAZIONE ANGELO AFFINITA ONLUS PRESENTA: ALI E RADICI

Domenica 29 novembre alle ore 11, a Palazzo San Teodoro a Napoli, la Fondazione Angelo Affinita Onlus presenterà al pubblico il Calendario 2016 realizzato con le opere dell’artista Simona Lanzillo. La

Cultura

Dopo 135 anni dal primo spettacolo , torna al Maschio Angioino di Napoli: ” La Medea di Portamedina”

Dopo 135 anni , precisamente l’8 settembre 1882, dalla prima pubblicazione de ” La Medea di Portomedina” di Francesco Mastriani , in quella stessa data alle ore 21:00 , va

Cultura

IN OLANDA ARRIVA L’ HORROR FOOD: OPERA DI UNO CHEF E DI UN FOTOGRAFO

Amsterdam, capitale dei Paesi Bassi diventa anche capitale del visual-design grazie ad uno chef e alla sua inventiva. Lo Chef, in questione, è Robbie Postma che ha deciso di congiungere

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi