Luci di Natale in Italia sempre più cinesi. Elettrocuzione ed incendi i rischi più comuni connessi

E’ il tripudio di luci nelle strade e nelle case a rendere una calda atmosfera ma le norme sulla sicurezza non devono essere trascurate. Scossa elettrica ed incendio: sono questi i rischi maggiori associati ai materiali elettrici non a norma, oggetto in Europa di circa il 40% delle notifiche di rischio sui prodotti immessi in mercato. Materiali, quelli elettrici, estremamente diffusi nelle case come nei luoghi di lavoro e per i quali è importante garantire la conformità ai requisiti di sicurezza. Le Agenzie transfrontaliere che si occupano di tutelare la salute dei consumatori attraverso il controllo di varie tipologie di prodotti, hanno emesso un richiamo e avvertono i consumatori di un brand di luci natalizie che possono costituire un rischio per la salute e la sicurezza. Tutte le luci stagionali prodotte da Taizhou Hongpeng Colour Lanterns, noto anche come Ningbo EGO International Co. Ltd, vendute in vari negozi hanno mostrato pericoli in diversi prodotti, tra cui il surriscaldamento, così come il rischio di incendi e scosse elettriche. Le stringhe di luce decorative per interni ed esterni che si collegano al prodotto da Taizhou Hongpeng Colour Lanterns o Ningbo EGO International Co. Ltd. sono state ampiamente distribuite in numerose catene di vendita al dettaglio con una grande varietà di marchi. I materiali elettrici stagionali comprendono sia le luci di Halloween che di Natale. Sul mercato, purtroppo, si trova di tutto. Alcuni set luminosi sono costruiti senza il minimo rispetto per la sicurezza, uno dei principali difetti che le rendono pericolose, sono i materiali utilizzati. L’utilizzo di un filo di rame troppo sottile, fa si che si surriscaldi eccessivamente fino a provocare una fiammata. Se l’albero di Natale è vero, la resina in esso contenuta può rendere facilmente infiammabile l’abete, ma se l’albero è ecologico e non è a norma antifiamma, l’incendio è assicurato. Anche se si ha la sicurezza della buona qualità delle luci acquistate, è buona norma spegnerle quando non è in casa e di notte. Il rapporto qualità prezzo deve essere adeguato, se le luci sono di fabbricazione italiana, sicuramente avranno un costo più elevato, le nostre fabbriche sono obbligate al rispetto delle norme comunitarie. Si possono trovare catene luminose a bassissimo costo di importazione orientale, in questo caso è necessario considerare l’assenza di norme da rispettare a cui non sono tenuti gli stati extra-comunitari.

Previous PARIGI, PERCHÉ SUL CLIMA NON SI SCHERZA
Next Caldoro a Dentro i Fatti: “De Luca è un macchiettista”. “Dice che racconto ‘balle’ sulla sanità. Vuole denunciarmi? Bene, mi denunci pure!”

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

L’estate più calda, da lunedì in arrivo temperature africane

Dopo un inverno freddo e nevoso ad un certo punto l’estate si è fatta desiderare fin troppo, da Giugno sembra esser tornata fin troppo bene con temperature al quanto alte.

Approfondimenti

9 LUGLIO : DALLA COSTRUZIONE DEL PONTE CARLO FINO ALLA VITTORIA DELL’ITALIA NEI MONDIALI

Il 9 Luglio  è  una data ricca di avvenimenti storici , politici , culturali ed anche sportivi, che hanno caratterizzato e resa importante questa giornata. Tra gli avvenimenti storici di maggiori rilievo

Approfondimenti

Vincenzo Varlese ed il suo nuovo menù Gourmet

Il Maestro Vincenzo Varlese presenta lunedì 8 settembre, ore 19:30, presso il suo Ristorante “Sua Maestà La Pizza”, via A. Manzoni 83/85, la degustazione del nuovo menù pizza gourmet Autunno/Inverno 2017-2018

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi