L’UNICEF celebra il 13 settembre: la Giornata Internazionale dei Lasciti

“Scegliendo di fare un lascito all’UNICEF si restituisce il sorriso a quei tanti, troppi, bambini che ancora vivono situazioni di estrema povertà.” – ha dichiarato Giacomo Guerrera, Presidente dell’UNICEF Italia – “In questa Giornata speciale vogliamo ringraziare i nostri straordinari donatori che hanno voluto sostenerci nel proprio testamento attraverso un lascito all’UNICEF ma anche invitare tutte le persone che hanno a cuore i bambini a considerare che con un lascito si può fare davvero la differenza per cambiare il destino di tanti bambini nel mondo”.

Il Presidente provinciale Unicef di Benevento, Carmen Maffeo, richiama l’attenzione del territorio sannita e dei tantissimi donatori Unicef sulla “Giornata Internazionale dei Lasciti” e si unisce all’appello del Presidente Nazionale, Giacomo Guerrera.

Nella giornata di oggi si volontari dell’UNICEF sono a disposizione per fornire materiale informativo e piccoli gadget, presso le sedi dei Comitati Provinciali per l’UNICEF e presso le centinaia di Biblioteche che in tutta Italia hanno aderito alla Giornata Internazionale dei Lasciti.

“Per i bambini più poveri del mondo la vita dipende da un vaccino, dall’accesso all’acqua potabile, dalla possibilità di andare a scuola. Il mio lascito all’UNICEF servirà per fornire loro tutto questo ”, dice Anna Caterina di Roma, sostenitrice dell’ organizzazione da moltissimi anni e che ha fatto testamento per l’UNICEF. “Credo fermamente nel lavoro dell’UNICEF; la mia decisione di fare testamento in favore di questa Organizzazione mi dà una grande gioia: farò davvero la differenza nella vita di tutti i bambini del mondo e lascerò in eredità un sorriso a tutti loro!”.

Chi aderisce all’iniziativa aiuta l’Unicef a procurare vaccini contro il morbillo, la malaria e altre malattie letali diffuse nel terzo mondo che talvolta diventano letali per molti bambini. Ma non solo: attraverso un lascito l’Unicef ha la possibilità di garantire cibi essenziali a bambini malnutriti, ad assistere le mamme in gravidanza e  dare la giusta assistenza e salvare giovanissime vite intrappolate in guerre di cui non conoscono neanche il significato.

Approfondimenti e la presentazione di progetti realizzati grazie ai lasciti testamentari di donatori italiani sono disponibili sul sito dell’UNICEF.

Previous La TV dei Talent e delle Serie TV Made in Italy
Next Paolucci: 'Sì al candidato del PD, non al PD del candidato'

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Scuola e famiglia: un’alleanza ormai smarrita

Un ragazzino di 13 anni spedisce una propria insegnante in ospedale. Accade a Torre Annunziata, in provincia di Napoli. “Un alunno di 13 anni aggredisce l´insegnante rea di non avergli

Economia e Welfare

Cori di Nero Buono. L’Arte e la Musica nel Lazio delle Meraviglie

In risposta al bando “Lazio delle Meraviglie”, il Comune di Cori (LT) ha presentato alla Regione Lazio il progetto inerente la manifestazione “Cori di Nero Buono”, che ha come protagonista l’antico vitigno

Economia e Welfare

SECONDO L’ISTAT IN ITALIA È IN CRESCITA LE DISUGUAGLIANZE ALL’INTERNO DELLE CLASSI

L’Istat traccia una nuova mappa socio-economica dell’Italia, dividendo il Paese in nove gruppi in base al reddito, al titolo di studio, alla cittadinanza e non guardando così più solo alla

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi