Lutto nella moda: addio a Giovanna Borbonese, erede del marchio di borse

Il mondo della moda è in lutto per la scomparsa di Giovanna Borbonese. La donna è morta ieri all’età di 56 anni.  E’ stata portata via improvvisamente da una malattia.  L’erede del marchio Borbonese, la casa di moda italiana nata più di un secolo fa, è morta l’11 Agosto, dopo una vita dedicata con il cuore all’azienda di famiglia. Giovanna Borbonese è sempre stata una donna appassionata, e respirava aria di moda fin da ragazzina, quando aveva iniziato affiancando il papà Umberto, lo stilista che aveva fondato il brand con lo scopo di farne un marchio affermato in tutto il mondo. Giovanna lo aveva seguito da subito, si era laureata in architettura, aveva gestito lo showroom nel centro torinese, e passato gli ultimi anni dedicandosi quasi interamente alla boutique Nanette alla Crocetta – il primo punto vendita della griffe Borbonese, che ad oggi è un multimarca di lusso. A darne la triste notizia, la famiglia.

Risultati immagini per giovanna borbonese

Il marchio di moda Borbonese oggi è celebre in tutto il mondo per la sua classe ed eleganza, e per l’iconica stampa OPOcchio di pernice, che da sempre accompagna borse, gioielli e accessori, caratterizzati tutti da un’altissima qualità. Artigianalità e attenzione, materiali pregiati e tecniche di lavorazione ricercata. “All’inizio della mia avventura in Borbonese ho incontrato la proprietà – aveva raccontato il presidente Giuseppe Di Nuccio ad Affari Italiani – e si parlò pure dell’opzione vendita del marchio all’estero. Un pensiero subito cancellato perché, dopo un innamoramento professionale, abbiamo insieme deciso di portare avanti la bellissima sfida tutta italiana che ora ci sta dando soddisfazioni”. Inoltre, nei mesi scorsi Borbonese Group si è “alleato” con lo storico marchio Roberta di Camerino con un accordo quinquennale di licenza produttiva e distributiva a livello mondiale. A partire dalla Primavera – Estate 2020, Borbonese seguirà la produzione e la distribuzione su scala internazionale, ad eccezione di Giappone, Cina e Corea del Sud. Rifletterà lo stile e la qualità dello storico marchio creato da Giuliana Coen negli anni 50, con i codici estetici di Roberta di Camerino: l’intramontabile baiadera nei colori verde, blu e rosso, il velluto, il trompe-l’oeil e la famosa “R” a cinghia tornano su tutte le linee. Borbonese ha perso Giovanna, la sua erede, ricordata con affetto e stima anche dalla presidentessa dell’Ascom Maria Luisa Coppa, che come riportato da La Stampa, ne ha elogiato le capacità lavorative e umane. Quelle di una donna che con il suo estro, è riuscita a contribuire al successo di un marchio leader del lusso italiano, a livello mondiale. L’ultimo saluto si svolgerà mercoledì 14 agosto a Torino.

Previous Caserta, picchia la moglie anche durante le cure oncologiche: arrestato
Next Ambulante presso a sassate da un branco di giovanissimi. Lungomare di Napoli, già scenario di numerosi episodi di violenza

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

Rosa Anna Giovinazzo, poetessa calabrese racconta attraverso i versi, il suono del silenzio e quello del’emarginazione nel suo ultimo lavoro “Sprazzi”

Il mondo si può raccontare in versi, grazie ad Rosa Anna Giovinazzo, poetessa calabrese che nel suo ultimo lavoro intitolato ‘Sprazzi’  ripropone il suo modo di “infliggere” poche pennellate per

Cultura

GENNARO ANNESE, IL DOPO MASANIELLO

Gennaro Annese (1604-1648) fu uno dei capi della rivolta napoletana del 1647-48, successiva alla morte di Masaniello (16 luglio 1647). Durante la rivoluzione, Masaniello lo nomina capopolo ed  il 21

Cultura

“Dentro la comunicazione”: presentato in Consiglio Regionale il libro di Samuele Ciambriello

Cosa è la comunicazione, la sua importanza, come si sta evolvendo, quali sono i cambiamenti che sta apportando alla nostra società, sono alcuni dei temi di cui si è discusso

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi