M5S E LEGA: SI TRATTA PER IL VERTICE

Giorni importanti per il governo italiano. Le ultime consultazioni si arricchiscono di nuove schermaglie e infatti molto accesi sono i dialoghi e le discussioni che porteranno un dei due partiti in testa al panorama governativo italiano. Guerra di posizione ma nello stesso tempo anche un’asse che potrebbe svilupparsi tra i due stessi partiti di punta.

Il Leader della Lega, Matteo Salvini, chiarisce che il suo partito non sarà il coordinato di nessuno e non rinuncia alla presidenza del governo, titolo che si sta contendendo con Luigi Di Maio, leader del Movimento 5 stelle. Di Maio spiega di convergenze molto importanti a destra e a sinistra.

Anche da Lega, FI e Leu arriva un giudizio positivo sugli incontri che, tuttavia, si inseriscono in una nuova giornata di scontro tra Salvini e Di Maio. E’ il primo a lanciare il sasso rilanciando il tweet di un’intervista in cui il Dem Michele Anzaldi è durissimo sul reddito di cittadinanza, bollandolo come “mera propaganda non mantenuta”. Il retweet di Salvini spiazza un po’ il M5S. Di Maio riunisce i suoi a pranzo per fare il punto e Alfonso Bonafede precisa che il reddito di cittadinanza è una misura diversa da quello universale, al momento non percorribile. “Lo sanno tutti tranne Anzaldi, e il reddito di cittadinanza si farà”, spiega il deputato M5S.

Di Maio inoltre spiega: “Parlano i numeri. Basta premier non votati da nessuno o ancora peggio premier che hanno perso”, Salvini però rivendica il suo partito come movimento di coalizione più votato, ricordando infatti che il centro destra ha avuto la maggioranza nelle elezioni del 4 marzo. “I due si vedranno, bisogna capire come arrivarci”, spiegano dal M5S in vista del vertice, che potrebbe avvenire tra martedì e mercoledì.

Enrico Esente

Previous RITORNA LA SERIE A!
Next POMPEI: ALGERINO IN CONTROMANO: ALLARME!

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

De Luca, mascherina al collo? imbecille

‘Noi dobbiamo combattere gli imbecilli doppi: l’imbecille normale è quello che non porta la mascherina; poi c’è l’imbecille doppio, che è quello che la porta ma la porta appesa al

ultimissime

RENZI A NAPOLI: TRA SCONTRI E PROTESTE, AL VIA LA BONIFICA DI BAGNOLI

«Non date ascolto alle ricostruzioni farlocche: a Bagnoli non c’è nessuna cementificazione. Bonifichiamo le terre, bonifichiamo il mare: stiamo procedendo alla più grande opera di recupero ambientale della storia italiana.

ultimissime

ATTI VANDALICI NEL NAPOLETANO: CREOLINA E AULE DISTRUTTE NEGLI ISTITUTI SUPERIORI

Ancora una volta le scuole del napoletano vengono devastate e distrutte, come fosse quasi un abituè, un rito che deve ripetersi ogni anno, il motivo resterà sempre irrisolto, forse è

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi