M5S, Saiello: “Eav, no al doppio incarico e allo stipendio triplicato per De Gregorio”Il capogruppo regionale: “Si tenta di bypassare una legge mentre il settore è allo sfascio”

“In palese violazione della legge Madia, che impone il ricorso a un concorso pubblico per occupare la carica di direttore generale di una società a totale gestione pubblica, apprendiamo che sarebbe pronto un autentico colpo di mano in capo all’Eav, con la sostituzione del dimissionario direttore generale con il presidente del Cda Umberto De Gregorio. Con quest’ultimo che occuperebbe ad interim la doppia poltrona, optando, per sua stessa ammissione in un’intervista al quotidiano La Repubblica, per lo stipendio più alto. Una paga oltre tre volte superiore a quella attuale. Il tutto con la complicità di De Luca che ha chiesto l’avallo del dipartimento della Funzione Pubblica, per individuare un espediente che gli consenta di bypassare la legge e “premiare” il commercialista De Gregorio che lo ha sostenuto non poco nella sua corsa alla poltrona di governatore”. Così il capogruppo in Consiglio regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello.

“In una stagione nella quale aumentano i disservizi, a seguito di turnazioni e cattiva gestione delle ferie che si uniscono a un’atavica disorganizzazione e a un cronoprogramma al rallentatore sul revamping dei treni, il numero uno di Eav si preoccupa di incrementare il suo potere e il conto in banca, piuttosto che affrontare la questione dei ritardi e dei treni soppressi. Con viaggi da Odissea di pendolari stipati come sardine, malori per il caldo in aumento e i disagi e le istanze che puntualmente raccogliamo dai tanti lavoratori Eav. Nei prossimi giorni presenteremo un’interrogazione alla giunta nella quale chiederemo se è vero che è in atto questo ennesimo tentativo da parte della Regione di violare una legge dello Stato per regalare doppio incarico e stipendio triplo al presidente di Eav e se sia a conoscenza delle ragioni che hanno portato alle dimissioni del dg di Eav ad appena un anno dal suo incarico”.

Previous Letture Dantesche al Museo del Sottosuolo
Next Dal drone alla gru ecco sul campo la prima novità di Carlo Ancelotti, Meret operato a Castelvolturno, nell’antistadio di Carciato il Mercatino contadino

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Turchia: treno deraglia nel Nord . Almeno 10 Morti e 73 Feriti

Un treno è deragliato a Tekyrdag, nel nord ovest della Turchia, causando almeno 10 morti e 73 feriti.Il convoglio, diretto da Edirne a Istanbul, era partito alle 15:45 locali con

Qui ed ora

NAPOLI, 13 ENNE “SIMULA” IL SUO SUICIDIO PER POSTARLO SU FACEBOOK. RICOVERATO ALL’OSPEDALE DI GIULIANO

Un gioco stupido, finito “male” è quello tentato da due bambini in una casa di Mugnano. Un 13enne è un’altro di appena 10 anni in casa “simulano” il suicidio  del

Qui ed ora

GIORGIO PICCOLO (PD): “C’È BISOGNO DI UNA POLITICA DI INCENTIVI SUL LAVORO”

Giorgio Piccolo, classe 1947, è un politico italiano. Nato a Napoli, è stato eletto alla Camera dei Deputati. Con lui abbiamo discusso di alcune questioni all’ordine del giorno che toccano

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi