MALDESTRO E BAMBINISENZASBARRE, ANCORA INSIEME PER I DIRITTI DELL’INFANZIA. L’ARTISTA SARA’ IN CONCERTO MERCOLEDI’ NOVE MARZO AL TEATRO BOLIVAR DI NAPOLI

Si intitola Non trovo le parole lo spettacolo di Maldestro, in scena mercoledì 9 marzo 2016 al Teatro Bolivar di Napoli. Il cantautore pluripremiato (già Premio CiampiPremio De André e finalista 2015 del Premio Tenco) è il testimonial dell’Associazione Bambinisenzasbarre Onlus e porta sul palco il suo teatro-canzone.

L’Associazione si occupa dei figli di detenuti: cura, tutela e promuove il mantenimento della relazione figlio-genitore durante la detenzione e Maldestro ha abbracciato diverse campagne di Bambini Senza Sbarre.

Il prossimo progetto che li vedrà insieme sarà l’inaugurazione a breve dello Spazio Giallo nel carcere di Secondigliano, per il quale è attiva una raccolta fondi sulla piattaforma di crowdfunding Meridonare.it.

Con Secondigliano si vuole estendere in Campania la rete nazionale (il modello è già attivo in diverse carceri in Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte): lo Spazio Giallo è un sistema creato per attenuare l’impatto con il carcere, prevede interventi di attenzione e di cura al bambino che entra in carcere e interventi di sostegno al nucleo familiare. Sono centomila i figli dei detenuti italiani e l’impegno dell’Associazione ha portato alla firma della Carta dei figli di genitori detenuti, la prima in Europa, che ne riconosce i diritti.

Previous PIANIFICAZIONE URBANISTICA PER UNA VITICOLTURA DI QUALITA'. LE CITTA' DEL VINO NE DISCUTONO A CASTELVENERE
Next IMMAGINI E PAROLE DI DONNE. DONNE FAMOSE, DONNE DEL CINEMA E DELLA LATTERATURA, DONNE CHE CE L'HANNO FATTA. A SANTA MARIA CAPUA VETERE, UN EVENTO PARTICOLARE

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

13 GENNAIO : DAL NAUFRAGIO DELLA NAVE CONCORDIA , PASSANDO PER IL RITIRO DI MICHAEL JORDAN , FINO AD ARRIVARE ALLA VITTORIA DEL NAPOLI SUL BOLOGNA DEL 1974

Il  13 Gennaio è una data ricca di avvenimenti  storici , politici , culturali ed anche sportivi, che hanno caratterizzato e resa importante questa giornata. Tra gli avvenimenti storici di

Approfondimenti

Baby-gang, interviene Salvatore Esposito: il problema non è la televisione

Dopo gli ultimi episodi accaduti a Napoli e il crescere sempre più costante di questa baby gang che stanno provocando un pò il terrore tra le vie del napoletano, vi

Approfondimenti

NAPOLI HA LA SUA “MANGAKA” CHE HA VINTO IL PREMIO DEL SILENT MANGA AUDITION

Elena Vitagliano è  la “mangaka” napoletana che ha vinto il premio dell’ottava edizione del Silent Manga Audition organizzato dalla casa editrice giapponese Coamix., e giudicata dall’autore del celebre manga “Occhi di Gatto” e dall’autore di “Ken il

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi