Maltempo, dopo l’ultima mareggiata quintali di plastica sulla spiaggia di Napoli

Quintali di plastica e di rifiuti vari sono stati trasportati dalle mareggiate dei giorni scorsi sull’arenile del lungomare Caracciolo a Napoli dove sono all’opera, per la rimozione, gli operatori del Comune. Il fenomeno, che si ripete spesso dopo giornate di mare mosso, è stato accentuato dalla durata della cattive condizioni atmosferiche che da giorni interessano il capoluogo campano. L’intera spiaggia antistante la Rotonda Diaz è stata invasa da oggetti galleggianti tra i quali centinaia di bottiglie e grandi bidoni di plastica provenienti dalle vicine aree marine destinate alla mitilicoltura. Oltre alla raccolta fatta praticamente a mano o con l’aiuto di rastrelli, si pone il problema – come  segnalato dagli stessi operatori ambientali – dello smaltimento del consistente quantitativo di rifiuti, per ora accantonato sui marciapiedi del lungomare.

Previous Manovra, Di Maio ribadisce: "Quota 100 non si tocca"
Next Trenta: "Mio marito ha presentato rinuncia per l'alloggio, traslocheremo"

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Coronavirus, OMS: “Picco di nuovi casi guidato da giovani che abbassano la guardia”

“Le prove suggeriscono che i picchi di casi di Covid-19 in alcuni Paesi sono, in parte, guidati da giovani che hanno abbassato la guardia durante l’estate nell’emisfero settentrionale. L’abbiamo detto prima e

Qui ed ora

Addio a Valentino Parlato, Fondatore del quotidiano “il manifesto”

  Addio a Valentino Parlato, giornalista e politico nato a Tripoli nel 1931. Aveva 86 anni e alle ultime elezioni comunali di Roma raccontò di aver «tradito» la sua sinistra

Qui ed ora

Universiadi: Matytsin, molto è stato fatto

“Nei prossimi mesi ci sarà da lavorare. Ma molto è già stato fatto, questo va riconosciuto. Ci sono tutte le condizioni per fare di questo appuntamento un evento di successo”.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi