Maltempo: esondato il fiume Savio in Emilia Romagna

Ancora maltempo sull’Italia con neve in quota, grandine e raffiche di vento. E’ allerta nel Modenese per la piena dei fiumi Secchia e Panaro. In zona Fossalta-Saliceto Panaro sono in corso opere di prosciugamento e il recupero di una famiglia da un’abitazione.

Disposta la chiusura delle scuole e di diversi ponti, la popolazione è stata invitata a portarsi ai piani alti.

Il fiume Savio, in provincia di Forlì-Cesena, è esondato questa mattina Lo confermano i vigili del fuoco con una nota diffusa su Twitter. Sono in corso controlli delle squadre fluviali dei pompieri per eventuali persone bloccate nelle abitazioni. Due persone in difficoltà, tra cui una disabile, sono state già soccorse.

Ed è allerta gialla anche in Toscana e in Liguria c’è l’avviso di venti di burrasca. Danni alle colture per la grandine in Puglia. Particolarmente bersagliate, segnala la Cia Agricoltori Due Mari di Taranto-Brindisi, sono state le zone di Ginosa, Mottola e Castellaneta Marina, in provincia di Taranto, ma anche la Valle D’Itria e parte della provincia di Bari.

Previous Calcio Internazionale: Pugno a tifoso, Neymar fermato 3 turni
Next Corte Ue, no a rimpatri rifugiati in Paesi d'origine

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Operatori del 118 di Napoli sventarono suicidio di una ragazza. Domani, mercoledì 25 luglio, riceveranno un riconoscimento ufficiale dal Consiglio regionale della Campania in sala Nassiriya

Il 23 maggio scorso avevano evitato il suicidio di una ragazza che minacciava di lanciarsi da uno dei cavalcavia a ridosso del Centro direzionale e del Carcere di Poggioreale a

Qui ed ora

MARSIGLIA : I GIUDICI SALVANO LA PICCOLA MARWA : “ LA PICCOLA DEVE VIVERE !”

La piccola Marwa deve vivere. L’Ospedale La Timone di Marsiglia non può interrompere l’alimentazione e la respirazione artificiali prodigate dallo scorso settembre alla bimba francese di 16 mesi, rimasta paralizzata

Qui ed ora

‘Ndrangheta: guerra tra cosche scatena l’arresto di diversi esponenti

Le cosche della provincia di Crotone erano pronte a scatenare una nuova guerra di mafia , tutto ciò ha portato all’arresto di diversi esponenti di spicco delle famiglie della ‘Ndrangheta

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi