MANOVRA: I GRUPPI PARLAMENTARI DOVRANNO PRESENTARE GLI EMANDAMENTI, SI DISCUTE DI WEB TAX, BONUS BEBE’, PENSIONI

Venti giorni per cambiare ancora, e per l’ultima volta, la manovra.  Web tax, bonus bebè, superticket e pensioni: tutti e quattro i capitoli più significativi su cui è intervenuto Palazzo Madama, dove la legge tornerà ma solo per il via libera finale, potrebbero essere corretti durante l’esame a Montecitorio. La prima scadenza è fissata per il prossimo giovedì, quando i gruppi parlamentari dovranno presentare gli emendamenti; che poi saranno messi ai voti a partire dalla metà della settimana successiva. Come sempre, si attende qualche migliaio di proposte di modifica che poi però saranno sfoltite utilizzando il meccanismo dei cosiddetti ‘segnalati’: vale a dire ciascun partito indicherà quali sono le priorità.Tra i temi sul tavolo anche il servizio di posta universale, infatti secondo il presidente della commissione Bilancio della Camera, Francesco Boccia, relatore unico alla manovra, occorre aprire una discussione sulla possibilità di allungarlo anche ai piccoli pacchi figli del boom digitale.

Previous CALCIO ITALIANO ,I PORTIERI "GOLEADOR" :DA SENTIMENTI A BRIGNOLI!
Next MUSEO DI CAPODIMONTE: SUCCESSO PER LA PRIMA DOMENICA DEL MESE E PER LA CAMPAGNA SOCIAL MIBACT #MITONELLARTE PER #DICEMBREALMUSEO

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

LA POLEMICA SULLA CHIUSURA DELLA COMUNITA’ DI NISIDA

Un provvedimento del 22 maggio 2015 ha stabilito la sospensione a tempo indeterminato dal primo giugno 2015 della Comunità pubblica-privata Il Ponte di Nisida, una struttura residenziale per minori a

Economia e Welfare

REGIONE CAMPANIA: PARTE LA RETE ONCOLOGICA REGIONALE PER IL TRATTAMENTO DEGLI EFFETTI COLLATERALI DEI CHEMIOTERAPICI

Parte la rete oncologica regionale. E’ stato infatti pubblicato il decreto che approva i criteri di qualità per la refertazione anatomo-patologica, per il trattamento di alcuni effetti collaterali dei chemioterapici

Economia e Welfare

Ambiente, M5S: Sradicati alberelli al Centro direzionale per allargamento cantiere. Perché non piantarli in altre zone?

Napoli,  “Gli alberelli che adornano lo spazio antistante la sede del Consiglio regionale della Campania al Centro direzionale completamente distrutti con una ruspa per fare spazio all’allargamento del cantiere per i

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi