Manovra:Pd punta su tassa 10% per Airbnb

Cedolare secca al 10% da adottare in via sperimentale a partire dall’anno fiscale 2018 sugli affitti brevi veicolati anche attraverso piattaforme come Airbnb.

E’ la proposta avanzata dal Pd per modificare la cedolare al 21% introdotta con la manovrina che, finora, secondo quanto viene spiegato, non ha prodotto i risultati sperati. L’emendamento alla manovra, inizialmente dichiarato inammissibile perché privo di copertura, sarebbe in corso di riscrittura con l’indicazione delle risorse e risulta tra i segnalati del gruppo. Tuttavia, Airbnb è un portale online che mette in contatto persone in cerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi, con persone che dispongono di uno spazio extra da affittare, generalmente privati . Originariamente il nome del sito era Airbedandbreakfast.com, ma nel marzo 2009 venne accorciato in Airbnb.com. A questo punto l’offerta si espanse da semplici spazi condivisi ad appartamenti, ad intere case e a qualsiasi altro tipo di proprietà. Nel giugno 2010, il loft dei fondatori divenne l’ufficio dell’azienda, fino al definitivo spostamento della società nei nuovi uffici.

 

Previous PENSIONI: IL PREMIER GENTILONI METTE SUL TAVOLO DUE NUOVE PROPOSTE PER ARRICCHIRE IL PACCHETTO. NUOVO CONFRONTO PREVISTO MARTEDI'
Next NAPOLI-MILAN :2-1. GLI AZZURRI AFFONDANO IL MILAN DA 320 MILIONI DI EURO! INSIGNE SONTUOSO

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

“CI PRENDIAMO CURA DI VOI” .PRESENTAZIONE PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO PER I TUMORI DEL COLON-RETTO

Napoli, 8 maggio 2019. L’Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione G. Pascale di Napoli è l’unico in Italia ad attuare terapie anticancro con bollino di qualità: si tratta di un vero

Economia e Welfare

Air Italy, licenziamento in arrivo per 1.450 dipendenti

In arrivo un licenziamento collettivo per tutti i 1.450 dipendenti di Air Italy. E’ quanto annunciato dai commissari liquidatori della compagnia ai dirigenti, riuniti in conference call a Olbia e Malpensa. Ai dipendenti è stata

Economia e Welfare

PALMA CAMPANIA, RIPRENDONO I LAVORI IN ZONA CASTELLO. IL SINDACO CARBONE:” GRANDE ATTENZIONE ALLE PERIFERIE”

Un’opera iniziata, ma rimasta ferma a causa del mancato pagamento alla ditta appaltatrice ad opera della Regione, del primo stato avanzato dei lavori. La situazione di stallo legato alla rete

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi