MARIO DRAGHI “LA CRISI NELL’EUROZONA È FINITA”

Secondo il presidente della Bce Mario Draghi la crisi economica è ormai un vecchio ricordo, lo ha affermato durante la sua visita nella città israeliana di Tel Aviv per ricevere la laurea ad Honorem nell’università della città omonima. Di seguito riportiamo le parole dell’esponente dell’Eurotower “La ripresa dell’area dell’euro è resistente e sempre più ampia fra i vari paesi e settori. Cinque milioni di persone hanno trovato lavoro dal 2013 e la disoccupazione, anche se ancora elevato, è a un nuovo minimo da otto anni. Solo mettendo insieme sovranità tra gli stati, l’Europa può vincere le grandi sfide: economia, sicurezza, migrazioni, difesa”. Lo stesso ha continuato dicendo “Tuttavia servono ulteriori progressi. L’architettura istituzionale dell’Unione economica e monetaria resta incompleta sotto diversi aspetti. La crisi ha messo in evidenza la debolezza strutturale della nostra costruzione e ci ha obbligato a muoverci. L’aggiustamento è iniziato con la creazione dell’unione bancaria. Ma il lavoro è lontano dall’essere esaurito e le sfide che dobbiamo affrontare vanno oltre l’Unione economica e monetaria. Riguardano sicurezza, migranti, difesa e queste sfide possono essere indirizzate solo mettendo insieme sovranità”. Durante il suo discorso, pronunciato dopo aver ricevuto la laurea, parla anche di sicurezza e di migrazione e delle presidenziali in Francia. Se l’ottimismo di Draghi sulla ripresa lascia intravedere un possibile segnale di cambio di marcia alla riunione di giugno sulle politiche della Bce, va ancora più in questa direzione la presa di posizione di Benoit Coeuré: il consigliere esecutivo della Bce, alla Reuters, ha avvertito del rischio di una “eccessiva gradualità” nel cominciare a ritirare le misure straordinarie di Francoforte.

Previous A POMPEI È STATO RUBATO UN BORCHIA RISALENTE AL IV SECOLO A.C.
Next MITI E TRADIZIONI DI NAPOLI : LA STORIA DI SANTA PATRIZIA

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

SU MESSENGER è POSSIBILE FARE I PAGAMENTI DI GRUPPO

Da ieri era disponibile la possibilità di scambiarsi delle somme di denaro attraverso l’applicazione di Facebook “Messenger” (una sorta di chat istantanea tra utenti del social network di Mark Zuckerberg)

Economia e Welfare

Luglio, un mese che scotta? Si , ma per le tasche degli Italiani!

Luglio non dovrebbe mai arrivare per molti Italiani poiché sarà il mese dei rialzi in bolletta e non solo. Dal primo luglio la luce costerà il 2,8% in più e

Economia e Welfare

LA LETTURA LIBERA NEL CARCERE DI SECONDIGLIANO.APPRODA CRIMINI E FAVELAS DI LUGI SPERA

Lunedì 3 Aprile alle 14, presso il carcere di Secondigliano, avrà luogo l’ultimo di un ciclo di incontri tra detenuti e scrittori previsti dal progetto “La lettura libera”, portato avanti

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi