MATTARELLA:”NON POSSIAMO ACCETTARE CHE NEL XXI SECOLO ACQUISTINO CREDITO CREDENZE ANTI-SCIENTIFICHE E CHE QUESTE CREDENZE OSTACOLINO AZIONI PREVENTIVE FINALIZZATE A IMPEDIRE IL RITORNO DI MALATTIE PERICOLOSE”

Non possiamo accettare che nel XXI secolo acquistino credito credenze anti-scientifiche e che queste credenze ostacolino indispensabili azioni preventive (come le vaccinazioni) finalizzate a sradicare o a impedire il ritorno di malattie pericolose“. Cosi si è espresso  il presidente Sergio Mattarella durante la cerimonia ‘I giorni della ricerca’ contro il cancro al Quirinale, iniziativa promossa dall’Associazione italiana per la ricerca sul cancro (Airc) aggiungendo che “Non possiamo consentire che si scarichi sugli altri, che si vaccinano, la sicurezza della salute nella società“.Mattarella si è poi riferito ai ricercatori dichiarando che:  “I nostri giovani ricercatori sono pronti a raccogliere il testimone dei loro maestri e la loro mobilità in Europa e nel mondo è condizione di maggior libertà e di opportunità per tutti. Dobbiamo però compiere ogni sforzo affinchè la circolazione del sapere e delle intelligenze non diventi, per i nostri giovani, una strada a senso unico, in uscita. L’impegno pubblico è cresciuto ma va rafforzato, e mi auguro che questo obiettivo trovi la più ampia condivisione politica”, ha inoltre sottolineato “Occorre fare in modo che le strategie pubbliche  diventino volano anche di investimenti privati. E’ necessario creare sinergie sempre più efficaci tra il pubblico, il privato e le energie del Terzo settore e del no profit”.  Mattarella  ha concluso così il suo discorso: “Non deve mai venir meno l’impegno per sviluppare le cure palliative, e per assistere le persone nei momenti più difficili. Quando non si può ragionevolmente prevedere la guarigione, si deve comunque curare. E quando la cura non è più efficace verso la malattia, c’è ancora spazio, uno spazio obbligatorio, per la cura della persona e delle sua dignità.  Nessuno deve sentirsi abbandonato“.

Previous Citta del Vaticano :presentazione del libro La Gendarmeria Vaticana.
Next NAPOLI , RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI : GLI AZZURRI PREPARANO LA TRASFERTA DI MARASSI CONTRO IL GENOA

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

PD: UN’ALTERNATIVA DEMOCRATICA NEL SANNIO

L’opinione di Diego Ruggiero, segretario del circolo PD “Aldo Moro” di Airola(BN) La segreteria provinciale uscente – aldilà di limiti evidentissimi a tutti- è una tappa “comunque” positiva del cammino

Qui ed ora

IN ITALIA E’ARRIVATO IL PRIMO CORRIDOIO UMANITARIO LEGALE, SONO SBARCATI INFATTI I PRIMI 162 MIGRANTI

Sono scesi dal  C130 infreddoliti e avvolti nei loro vestiti colorati; donne e bambini che fino a 12 ore fa erano in uno dei Centri di detenzione per immigrati irregolari

Qui ed ora

CONTE :”IL CASO REGENI RESTA UNA FERITA APERTA “

Con il presidente Abdel Fattah Al Sisi, sebbene “l’agenda sia molto serrata, troveremo un modo di confrontarci e trasmetterò le premure del governo italiano e dell’Italia” sul caso Regeni. Lo afferma

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi