Meredith, niente servizi sociali per Guede ma ok alla semilibertà

Niente servizi sociali ma concessione della semilibertà per Rudy Guede, in carcere a Viterbo per l’omicidio di Meredith Kercher. Il tribunale di Roma ha infatti respinto l’istanza del giovane, condannato a 16 anni, che chiedeva l’affidamento ai servizi sociali. Guede potrà però collaborare, in regime di semilibertà, con il Centro studi criminologici di Viterbo, rientrando in carcere la sera.

Il provvedimento, scaturito dall’udienza che si è tenuta il 20 settembre davanti al tribunale, è stato notificato in giornata a Guede. I giudici hanno così in parte accolto un’istanza del suo legale, l’avvocato Fabrizio Ballarini.

Secondo i pareri degli operatori e degli psicologi della casa circondariale di Viterbo presso la quale è già stato detenuto per 12 anni, Guede si è sempre comportato “in maniera esemplare” e il tribunale ha “preso atto” della qualità del percorso didattico e umano dell’ivoriano.

Pertanto il tribunale ha stabilito che possa collaborare con il Centro studi criminologici di Viterbo, cosa che già avveniva ma in base all’articolo 21 del regolamento carcerario.

Previous Conte: "Niente aumento dellʼIva, abbiamo trovato i 23 miliardi che servono"
Next Lippi: Penso che gli azzurri siano prontissimi per lottare per lo scudetto e credo che mai come quest'anno ci siano in panchina alternative molto valide se non pari ai titolari, ovviamente per lo scudetto ci sono anche Juve e Inter.

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

ROSTAN(ARTICOLO UNO):”UNITI A SINISTRA CON IDEE CHIARE,PIU’ RADICAMENTO TERRITORIALE,MENO LAEDERISMI E PIU’ COMUNITA’.”

L’incontro a Roma tra Campo progressista di Giuliano Pisapia e Articolo Uno Movimento democratico progressista è una ottima notizia, soprattutto alla luce dell’accordo siglato e della decisione di rendere operativo

Qui ed ora

Giù da impalcatura,muore nel Salernitano

Tragedia sul lavoro ad Agropoli (Salerno). Un uomo di 60 anni è morto dopo essere precipitato nel vuoto dall’impalcatura al terzo piano durante i lavori di ristrutturazione di una palazzina

Qui ed ora

BRACCIANTI MORTI , CONTE :” RAFFORZARE CONTROLLI E PREVENZIONE “

“La bussola di questo governo – anche nell’approccio che abbiamo avuto nei confronti dell’immigrazione – è quella di garantire la dignità della vita e la dignità del lavoro. Per quanto

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi