MILANO PROTAGONISTA CON IL PHOTOFESTIVAL

A Milano è presente un’iniziativa imponente grazie al Photofestival, in particolare dal 20 aprile al 20 giugno. La capitale del business sarà protagonista insieme alla fotografia, al digitale. Ci saranno foto d’autore andrà in scena un caleidoscopio di mostre, eventi e talk, volti a scrutare tutte le potenzialità dell’arte dello scatto. La manifestazione organizzata dall’AIF/Associazione Italiana Foto & Digital Imaging, con la direzione di Roberto Mutti promuove un dibattito culturale all’ insegna della democraticità; coinvolgendo senza distinzioni maestri dell’obiettivo e penne della critica, fondazioni e gallerie, collezionisti e appassionati. La  Fondazione Forma Meravigli e lo Spazio Tadini celebrano icone della fotografia italiana, come Ferdinando Scianna e Gianni Berengo  Gardin, le gallerie indipendenti si soffermano su talenti emergenti e maestri internazionali poco conosciuti nel nostro paese. In questa prospettiva, sono impedibili gli scorci poetici del giapponese Takashi Homma presso Viasaterna o i sofisticati paesaggi del membro della Scuola di Düsseldorf  Elger Esser presso La Fondazione Stelline. Per i più temerari, la T14 propone una rassegna collettiva che mette in discussione lo stesso processo fotografico. In Piazza Mentana va così in scena un disarmante cortocircuito visivo ma anche un dibattito estetico-filosofico che palesa quanto un’immagine sia nel contempo insufficiente e custode di infinite possibilità.  Quest’anno il calendario meneghino si arricchisce. La Milano Photo  week voluta dal Comune per ampliare la proposta culturalmente di una realtà urbana sempre più dinamica- sarà ormeggiata dallo stesso Photofestival, che ha scelto di intitolare l’edizione corrente proprio “Realtà e futuro. Da Milano al mondo”.

Previous NAPOLI , REGINA D’ITALIA : IL BOSCO DI CAPODIMONTE E’ IL PIU’ BEL PARCO D’ITALIA
Next PUGLIA , TAP RESPINTO IL RICORSO : S’INCORAGGIANO I LAVORI

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

BE LIKE A VOMAN: A CITTA’ DELLA SCIENZA, L’ARMONIA DELLE DIFFERENZE

In occasione della festa della Donna, Città della Scienza resterà aperta dalle 20.00 alle 24.00 dell’otto marzo. Per tutte le donne,l’ingresso è scontato ed a 5 euro. A Città della

Cultura

L’appello dei registi italiani al ministro Lorenzin: «L’espressione artistica non ha il compito di educare»

Negli ultimi tempi si è tornato a discutere del problema del fumo e dei divieti a esso connessi. E lo si è fatto, perché il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin,

Cultura

HYPERMOBILITY:”LA MOSTRA VUOLE PERMETTERE UN’ESPERIENZA IN MOVIMENTO DELLE SCULTURE”

Un gruppo di 8 sculture motorizzate create dall’artista americano fanno parte di  Hypermobility, mostra aperta fino al 23/10 al Whitney Museum.  I mobiles di Alexander Calder, così si chiamano.  Whitney, si

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi