MILLE SPLENDIDI SOLI: HOSSEINI RACCONTA LE DONNE AFGHANE E LA LORO VITA

Lo scrittore statunitense di origine afghana Khaled Hosseini racconta le donne afghane e il loro dramma. Vediamo snadarsi  la storia di Mariam, che fin da piccola, viveva con la madre Nana alla “kolba”, nell’ immaginario paese di Gul-Daman.  Il padre, il ricco e potente proprietario terriero e commerciante Jalil, si vergogna di lei, figlia avuta illegittimamente. Mariam vive isolata da tutti, tenuta rinchiusa nella kolba dalla madre Nana, , ma le cose però vennero interrotte dalla sua gravidanza. Dopo essersi trasferita alla Kolba, essa nutrirà un odio profondo verso il suo ex-fidanzato. L’unico suo contatto con il mondo esterno è suo padre Jalil e quando, il giorno del suo quindicesimo compleanno, Mariam decide di andare a trovarlo, per poi andare con lui al suo cinema, egli si rifiuta di riceverla. Da questo momento la ragazza nutrirà un profondo odio per suo padre. Quando la madre viene  impiccata ed è costretta a vivere con Jalil fino a che non viene data in sposa a Rashid. L’altra  ragazza, Laila, è molto istruita, molto bella e molto più giovane di Mariam, figlia di una donna di nome Fariba, un tempo conosciente di Mariam, e di Hakim, cugino e marito di Fariba, soprannominato Babi da Laila, un tempo professore universitario. Ma soprattutto essa è amica di Tariq, un ragazzo giovane e sveglio anche esso amico suo, ma crescendo questa loro amicizia si trasforma in amore. Quando Laila è ormai quattordicenne viene a sapere che Tariq abbandonerà l’Afghanistan a causa della guerra scoppiata qualche anno prima.  Ma dopo un po’ anche Laila partirà per il Pakistan, a causa della guerra divenuta insostenibile in quella città. La ragazza viene portata in salvo da Rashid che, dopo averla informata della morte di Tariq (tramite un piano architettato con un suo amico), le propone di sposarlo. La ragazza, inizialmente intenta comunque ad andarsene da Kabul, scopre ormai di essere sola, poiché la maggior parte dei suoi conoscenti sono morti, ma si rende poi conto anche del fatto di essere incinta di Tariq.Laila sposa Tariq e si trasferisce con lui in Pakistan. L’autore Khaled Hosseini mette in luce soprattutto la situazione femminile in quel Paese, prima e dopo la venuta dei talebani; infatti, l’opera è fortemente dedicata a tutte le donne afghane. I principali temi trattati sono: la guerra, l’amicizia e la situazione sociale femminile nel territorio.

Risultati immagini per MILLE SPLENDIDI SOLI

Previous M5S, Malerba: “Eav sempre più nel baratro. Cresce la domanda di trasporto pubblico, diminuisce la qualità del servizio”
Next DANIELE (PD): “IL PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI E' IL PIANO EUROPEO PER LA LOTTA ALLA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE SI E' RIVELATA UN'OCCASIONE IMPORTANTE PER MOLTI RAGAZZI CHE HANNO AVUTO ESPERIENZE SIGNIFICATIVE”

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

INSOLITAGUIDA: EVENTO ARTE A TEATRO

Ripartono i laboratori creativi organizzati dall’associazione Insolitaguida Napoli presso il Teatro Lazzari Felici, centro storico di Napoli. La fantasia fa parte del patrimonio di ogni bambino; aiutiamoli a svilupparla con

Cultura

La straordinaria risposta di Firenze per il festival L’Eredità delle Donne: 130 progetti nel calendario OFF

Ha avuto una risposta straordinaria la grande CALL lanciata alle associazioni e alle istituzioni della città di Firenze per partecipare al festival L’Eredità delle Donne che si terrà nel capoluogo toscano dal 21 al 23 settembre.   Sono stati

Cultura

OGGI AL SUOR ORSOLA BENINCASA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI ALDO DE CHIARA:”PER LA MIA CITTA'”(GUIDA EDITORE)

La giustizia e la camorra, il territorio e i disastri ambientali, la pubblica amministrazione e gli abusi edilizi, la politica e i mercanti di voti. Ci sono gli ultimi 25

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi