MONTE FAITO, IL GIGANTE DEI MONTI LATTARI CHE CON I SUOI 1131 METRI DOMINA IL MARE

Monte Faito, non è altro che il  gigante dei monti Lattari, con i suoi 1131 metri, è una delle mete più ambite dai campani e dai turisti, il posto ideale per chi vuol passeggiare respirando profumi di lecci e castagni, attraverso il fascino dei boschi evoca la sensazione di essere a pochi metri dal cielo ma con un affaccio sul mare e soprattutto sullo splendido golfo di Napoli. Il Faito è l’emblema  dei Monti Lattari ed il suo territorio è diviso tra i comuni di Castellammare di Stabia a quello di Vico Equense. Infatti è possibile accedervi da entrambi i lati, percorrendo la bellissima  stradina di Quisisana che, nascosta dalla folta vegetazione, nei suoi maestosi  tornanti dona scorci di panorami che  ci mostrano la cartolina dell’intero golfo.

Il monte prende spunto dal dilettale “faggetto”, infatti sulle sue pendici, sono presenti alcuni esemplari di faggi più longevi d’Italia, il cui diametro delle volte supera i sei metri.

Questi alberi, nati circa 400 anni fa, nel periodo invernale, erano  fosse, nelle quali veniva raccolta la neve caduta al Faito  e  grazie alla quale si ottenevano grossi blocchi di ghiaccio che venivano adoperati per la  conservazione del cibo o da vendere nel periodo estivo. In antichità il Faito prese il nome di Monte tauro, grazie al clima salubre,  e alla ricchezza dei boschi, che hanno sempre dato una grossissima  quantità di legna, anche agli sotiric cantieri navali di Castellammare. Nel 1783 per opera del re Ferdinando I delle Due Sicilie a Castellammare di Stabia, grazie  proprio alla legna proveniente dai boschi del Faito, furono alcune della navi più famose al mondo, su ttutte la nave scuole Amerigo Vespucci.L’apprezzamento del monte, soprattutto come località turistica, accrebbe dalla seconda metà del XX secolo quando furono costruiti numerosi alberghi e villette residenziali. La città di Castellammare è collegata al monte grazie alla funivia del Faito, un impianto che risale al 1952, ma sospeso dal 2012.

Previous Occupati tornano ai livelli 2008, oltre 23 milioni .A luglio +59.000 occupati mese, +294.000 anno
Next IL TEATRO DI CORTE DELLA REGGIA DI CASERTA RITORNA VISITABILE GRAZIE ALL'INIZIATIVA DEL TOURING CLUB ITALIANO

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

AGCOM: IN ITALIA, CRESCE LA BANDA LARGA

Gli accessi complessivi della rete telefonica fissa crescono per il quarto trimestre consecutivo grazie all’andamento delle linee a banda larga che, nei primi nove mesi del 2016, arrivano a sfiorare i 16,4

Approfondimenti

Orecchiette: il simbolo della Puglia vola al Travel show di New York

Le orecchiette volano a New York. Un mese dopo il reportage del New York Times che parlò di “crimine di pasta”, scatenando la “guerra delle orecchiette”, oggi la tipica pasta pugliese si

Approfondimenti

India: la app per tracciare il covid diventa obbligatoria

La app Immuni arriverà entro la fine di maggio. Lo ha confermato in una recente intervista al Corriere della Sera la Ministra dell’Innovazione Paola Pisano. Servirà per il tracciamento dei casi di Covid-19 in

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi