MORTO FRANCO MANDELLI : LUMINARE CONTRO LA LEUCEMIA !

“Addio al nostro presidente , professor Franco Mandelli, una vita dedicata alle malattie del sangue e alla solidarietà”. Così si è espresso  il profilo Facebook dell’Associazione italiana contro le leucemie annuncia la morte di Mandelli: “anima della mostra organizzazione di cui era presidente onorario e fondatore del Gimema”.

Mandelli, nato 87 anni fa a Bergamo, si è laureato a Milano nel 1955 per poi trasferirsi prima a Parma e successivamente a Roma, dove diventa una figura di spicco nella lotta alle malattie del sangue, in particolare contro il linfoma di Hodgkin e delle leucemie acute. Era presidente del gruppo italiano malattie ematologiche dell’adulto (Gimema) e dell’Associazione italiana contro le leucemie (Ail). “Ha pubblicato più di 700 studi scientifici. L’Ail tutta si stringe con riconoscenza e grande affetto alla sua famiglia”,si conclude così il messaggio dell’associazione su Facebook.

Previous NAPOLI , LE PAROLE DI ALBIOL :" ANCELOTTI TRASMETTE UNA MENTALITA' VINCENTE !"
Next ELIO PARIOTA:" CIGNO NERO E PESSIMISMO COSMICO PRIMA DI ANDARE A GIOCARE A BRUXELLES."

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

SIRIA : 3 AUTOBOMBE ESPLODONO NEL CENTRO DI DAMASCO

Tre autobomba sono esplose nel centro di Damasco provocando 8 mortie 12 feriti.Uno degli attentatori si è fatto saltare assieme al mezzo nella centralissima piazza Tahreer dopo essere stato circondato

ultimissime

UN PRETE IN FRANCIA SGOZZATO NELLA SUA CHIESA.L’ARCIVESCOVO DI ROUEN:”La Chiesa cattolica non può lasciarsi andare alle lacrime, ma si unisce in preghiera e continua a lavorare per la fraternità tra gli uomini.”

Padre Jacques Hamel, sgozzato nella sua chiesa a Rouen, in Normandia, da due terroristi francesi. Un omicidio altamente simbolico che segna una svolta perché colpisce la chiesa in Europa. Lui,

Qui ed ora

Referendum Trivelle

“Gli emendamenti alla legge di stabilità, presentati in commissione Bilancio della Camera, che introducono modifiche alle norme sulle trivellazioni approvate qualche mese fa e contro le quali abbiamo depositato i

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi