Morto Giovanni Custodero malato di sarcoma osseo: ha scelto di ricorrere alla sedazione profonda

Giovanni Custodero, ex portiere di calcio a 5 originario di Pezze di Greco (Brindisi), è morto all’età di 27 anni. Era da tempo malato di sarcoma osseo e il 6 gennaio aveva annunciato su Facebook di voler ricorrere alla sedazione profonda, per lenire il dolore. La decisione aveva suscitato la commozione di centinaia di persone, amici o semplici conoscenti che hanno invaso la bacheca di Giovanni di messaggi d’affetto e sostegno.

Custodero aveva giocato nella squadra di calcio a 5 del Fasano, nel campionato di C2.

“Ho deciso di trascorrere le feste lontano dai social ma accanto alle persone per me più importanti. Però, ora che le feste sono finite, e con loro anche l’ultimo granello di forza che mi restava, ho deciso che non posso continuare a far prevalere il dolore fisico e la sofferenza su ciò che la sorte ha in serbo per me”. Queste le ultime parole di Giovanni, scritte il 6 gennaio in occasione dell’annuncio della decisione di ricorrere alla sedazione profonda, un trattamento sanitario al quale si ricorre per consentire a un paziente terminale di non provare dolore dopo che le altre terapie sono risultate inefficaci.

Nel corso della sua battaglia il 27enne non aveva mai perso il sorriso. Aveva anche avviato una raccolta fondi per sostenere cure molto costose attraverso la vendita di magliette con l’elmo di Leonida, simbolo dello “smiling warrior”. Ad accompagnarlo, fianco a fianco, in questi anni difficili è stata la compagna Luana Amati.

Previous Addio a Pansa, giornalista controcorrente
Next Celibato dei sacerdoti, Benedetto XVI: "E' indispensabile, non posso tacere"

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Extracomunitario ucciso, fermo immigrato

Un decreto di fermo è stato emesso nei confronti del cittadino marocchino di 29 anni accusato dalla Polizia di aver accoltellato a morte un nordafricano di 50 anni. Un’aggressione dopo

Qui ed ora

Favoreggiamenti e finte gare al porto di Napoli! Aperte le indagini nei confronti delle autorità portuale!

Sono scattate le indagini nei confronti  dell’autorità portuale di Napoli. L’accusa riguarda un sospettoso cartello , posto da alcuni gruppi di imprese che potrebbero condizionare le gare bandite a Napoli.

Qui ed ora

Portici senza giunta da più di un mese

Sono giorni che si attende di sapere i nomi dei nuovi assessori di Portici, dopo che il sindaco Nicola Marrone agli inizi di agosto aveva annunciato l’azzeramento della giunta “per

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi