Morto Zygmunt Bauman, filosofo della ‘società liquida’.

E’ morto il filosofo polacco, di origini ebraiche, Zygmunt Bauman. Nacque a Poznan il 19/11/1925. Fuggito in Unione Sovietica dopo che la Germania invase la Polonia nel 1939, si iscrisse al partito comunista e si  arruolò in una unità militare.  Dopo la guerra, iniziò a studiare sociologia all’università di Varsavia, poi si trasferì in Gran Bretagna, dove insegnò sociologia dal 1971 al 1990. Nei suoi ultimi lavori, Bauman spiegò la postmodernità usando le metafore di modernità liquida e solida. Lo scorso mese di settembre fu tra gli ospiti dell’incontro interreligioso per la pace organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio e dai frati di Assisi, era seduto a tavola con il Papa, nel corso di quell’evento, nel cosiddetto ‘pranzo di pace’: “Papa Francesco dice che questo dialogo deve esser al centro dell’educazione nelle nostre scuole, per dare strumenti per risolvere conflitti in maniera diversa da come siamo abituati a fare”, disse Bauman in quella occasione.

Previous NAPOLI,LA BIBLIOTECA DEI GIROLAMINI : UN PATRIMONIO LIBRARIO
Next GLOBULI AZZURRI , NAPOLI-SAMPDORIA : UNA VITTORIA ALL’INSEGNA DELLA TENACIA E DELLA DETERMINAZIONE .

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Matteo Salvini: “Berlusconi e Maroni hanno parlato solo di Lombardia. La cosa mi rincuora!”

Pochi giorni fa , Silvio Berlusconi e Roberto Maroni,  si sono incontrati per  parlare di varie questioni riguardanti la Regione Lombardia  , senza menzionare in nessun modo eventuali discorsi politici

Qui ed ora

LAVORO, PALMERI: “QUASI 30MILA ASSUNZIONI CON GARANZIA GIOVANI”

Si è svolta alla Stazione Marittima di Napoli la seconda edizione di “Mettiti in gioco, i giovani verso il lavoro”, iniziativa organizzata dall’Anpal Nazionale con il supporto territoriale del Consorzio

Qui ed ora

CATALOGNA,DUECENTOMILA PERSONE PARTECIPANO ALLA PROTESTA IN PIAZZA CONTRO L’ARRESTO DEI LEADER INDIPENDENTISTI, SANCHEZ E CUIXART

Decine di migliaia di persone sono scese in piazza questa sera in diverse città della Catalogna per chiedere l’immediata liberazione di Jordi Sanchez e Jordi Cuixart,  infatti, duecentomila persone partecipano

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi