MUSCARA'(M5S):”DE LUCA HA FALLITO SU TUTTI I FRONTI. SOLO VANE PROMESSE, FATTI ZERO”

De Luca ha fallito su titti i fronti. Tante vane promesse, ma nessuna azione concreta. Basta pensare alla questione dei trasporti pubblici, oramai al collasso, ed il dado è tratto”.

Maria Muscara’, consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle, è una che non le manda di certo a dire. Combattiva, tenace, testarda, è uno dei volti nuovi della decima legislatura del consiglio regionale della Campania. Componente della Commissione Trasparenze e della Commissione sulla Terra dei Fuochi, la Muscara’ è uno dei sette consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle. Tanti i temi trattati nel corso della intervista che la Muscara’ ha concesso alle colonne del nostro portale, dall’azione del governo De Luca al ruolo del Movimento Cinque Stelle di cui è un esponente regionale importante.

“Il governatore De Luca – prosegue la Muscara’ –  da quando è in carica, ci ha abituato a fare solo vane promesse, ma allo stato attuale delle cose, nulla ha prodotto la sua giunta, di concreto. Si vanta di avere rinnovato il sistema dei trasporti pubblici campano, ma è tutto fumo negli occhi, basta pensare all’episodio del deragliamento del treno della Cumana avvenuto ieri mattina poco prima della stazione di Torregaveta. Niente si sta facendo per risollevare il sistema del trasporto pubblico locale. Abbiamo mezzi vecchi, fatiscienti, che mettono in serio pericolo l’incolumità dei viaggiatori. Per non parlare della sanità, dell’ambiente, delle politiche sociali. Il governatore De Luca pensa di essere perennemente in campagna elettorale, ma non sa che i cittadini hanno bisogno di risposte”.

Ma cosa sta facendo, a questo proposito, il Movimento cinque stelle in seno al consiglio regionale? A riguardo, la posizione della Muscara’ è netta.

Bisogna ricordare che noi del Movimento Cinque Stelle, rappresentiamo una forza di opposizione e possiamo ben poco rispetto ai provvedimenti che la maggioranza porta in aula e decide di adottare. Il nostro è un lavoro quotidiano, certosino, dove cerchiamo di portare alla luce le nefandezze che il governo De Luca attua quasi ogni giorno. Abbiamo riportato alta l’attenzione sulle vertenze industriali in essere, con tanti lavorati che hanno perso o rischiano di perdere il posto di lavoro. Abbiamo poi concentrato la nostra attenzione sulla già citata situazione deficitaria del trasporto pubblico locale, presentando proposte di legge per migliorare l’efficientamento del servizio a disposizione degli utenti. Abbiamo posto l’accento sulla questione dei commissariamenti dei parchi regionali campani e su tutto il tema legato all’ambiente ed alla questione Terra dei Fuochi. Come Movimento Cinque Stelle, ci battiamo ogni giorno affinchè siano rispettati i diritti dei cittadini, che ci onoriamo di rappresentare ed ai quali dobbiamo dare conto della nostra attività”.

Una questione su cui l’attenzione del Movimento Cinque Stelle è stata sicuramente alta, è la questione legata ai debiti della Gori, la società che vanta numerosi debiti nei confronti della Regione Campania.

Come Movimento Cinque Stelle, abbiamo riportato alle luce lo scandalo della Gori. Il debito della Gori era già noto, ma negli ultimi anni si era ulteriormente ampliato. Chiedemmo illo tempore, al presidente ed alla giunta di mettere immediatamente mano alla cosa e di occuparsi della questione, presentando una mozione in consiglio regionale. Mozione che, fu molto ostacolata. Decidemmo allora di riproporre la questione in commisisone ambiente, dove producemmo altre prove incovertbili. Successivamente, la commisisone ha espresso parere favorevole, ma come sempre, i tempi sono lunghissimi. Abbiamo impiegato sei mesi a capire che l’azienda vanta dei debiti nei confronti della Regione. Debiti altissimi, superiori a 200 milioni di euro. Martedì poi, cè stato un ultimo atto, in commissione trasprarenza. Siamo rimasti a bocca aperta, perche l’amministratore ha affermato che la Gori non riesce a coprire il debito ed ha chiesto una ulteriore proroga per restituire il debito. Paradosso su paradosso, insomma. Una situazione ai limiti della decenza”.

Idee chiare sull’operato e l’azione del Movimento in consiglio regionale. Ma a Napoli? Come si muoverà il Movimento? La Muscara’, almeno per il momento, sembra essere all’oscuro di tutto……

A livello locale, non posso esprimermi su ciò che farà il Movimento in vista delle elezioni napoletane, perchè non sono a conoscenza di nulla e non so come ci si stia muovendo, in vista delle amministrative a Napoli”.

Semplici ammissioni o volontà precisa di tenersi lontana da beghe squisitamente locali? Chissa… Al momento non è dato saperlo. Cio che è certo, è che la “signora” Muscara’, è già pronta per affrontare le prossime battaglie regionali…

 

Previous LE UNIONI CIVILI, NON SONO UNA CONCESSIONE DELLO STATO, MA PIUTTOSTO UNA DOVEROSA FORMA DI LIBERAZIONE DEI DIRITTI, CHE ANDREBBE CONSEGNATA AL PAESE CON TANTO DI SCUSE PER IL RITARDO
Next ROAD MAP ANTICAMORRA

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

Anche il ruolo politico dei sindacati è necessario

Caro direttore, ho letto il tuo “Dito nell’occhio” sulle difficoltà dei sindacati e il sondaggio proposto dal Corriere della Sera. Una premessa: i sondaggi bisogna sempre prenderli con le molle.

Officina delle idee

PAPA FRANCESCO :” L’IDEALE GIUSTO E’ QUELLO DELLA FAMIGLIA UNITA “

“Oltre alla grande gioia, doveva anche farsi carico del dolore e dell’amarezza per le sofferenze causate in quel Paese da varie forme di abusi, anche da parte di membri della

Officina delle idee

A Scampia c’è un EROE: si chiama CIRO ed ha 15 anni

Nella foto ci sono tre casse di pomodori, un ombrellone per ripararsi dal caldo dell’estate rovente ed un piccolo eroe. Il suo nome è Ciro, 15 anni nato a Scampia.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi