MUSEO DI PIETRARSA :PRIMA EDIZIONE DEI MERCATINI DI NATALE

Il Natale si avvicina ed arrivano grandi eventi per l’intera Campania !  Quest’anno ci sarà la prima edizione dei Mercatini di Natale Napoli 2018, che si terranno dal 2 al 21 dicembre nella splendida location del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa a Napoli, al confine con la città di Portici.

Il fascino delle casette di legno, le melodie degli artisti di strada e delle street band, le luce e i colori del Natale, i sapori e i profumi dell’area food con la presenza dei principali produttori di eccellenze della enogastronomia campana faranno vivere ai visitatori un viaggio unico tra immaginazione e realtà. Un evento da vedere, vivere e gustare dedicato a grandi e piccini, che coniuga cultura, tradizione e storia con la magia del Natale.

Saranno presenti numerosi espositori (artigiani, ristoratori e produttori della enogastronomia campana) ospitati nelle caratteristiche casette di legno, decorate e illuminate a festa nell’area “gallery street”. Proprio per quanto riguarda gli espositori ci sono gli ultimi posti disponibili per chi volesse esporre le proprie opere (artigiani) oppure le eccellenze eno-gastronomiche locali di eccellenza, quali miele, confetture, formaggi, ecc.

 

Previous WhatsApp, risposte private nelle chat
Next Teatro Massimo di Benevento, Michele Cosentini presenta: “Come se foste a casa vostra”

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

Ciriaco De Mita a Napoli: «De Magistris deve pensare ai problemi della città»

Ciriaco De Mita è intervenuto alla chiusura della Festa dell’Unita dei Giovani Democratici della Campania. La manifestazione, ospitata nel chiostro di Santa Chiara, nel pieno centro storico di Napoli, ha

Officina delle idee

I mille colori di una vita rom

Ogni volta che si va alla Ludoteca Il Giardino dai Mille Colori  di Suor Edoarda (Suore della Provvidenza)  a Scampia si scopre un nuovo colore. Questa volta ho trovato una

Officina delle idee

UN PREMIO CHE OFFENDE I MORTI. VERGOGNA!

Dobbiamo con profondo rammarico denunciare che la capacità mimetica della guerra e la giustificazione della violenza si accrescono in modo inatteso nella generale indifferenza con un uso e un abuso

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi