Museo Madre, continuano gli appuntamenti con “Partorire con l’arte ovvero l’arte di partorire”

Secondo appuntamento al museo Madre di Napoli con” PARTORIRE CON L’ARTE ovvero L’ARTE DI PARTORIRE”, un corso di preludio al parto innovativo, interdisciplinare e gratuito che si articola in sei incontri settimanali ed è rivolto alle future mamme, ai partners e a chiunque voglia approfondire il tema della bellezza della nascita. Dopo il successo al Museo MAXXI di Roma e alle Gallerie d’Italia di Milano,” PARTORIRE CON L’ARTE ovvero L’ARTE DI PARTORIRE” è ospitato nei mesi di maggio e giugno al museo MADRE di Napoli.

Il corso è ideato dal ginecologo Antonio Martino (medico specialista in Ostetricia e Ginecologia presso l’Ospedale San Pietro Fatebenefratelli di Roma), e dalla psicologa dell’arte Miriam Mirolla (docente di Psicologia dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, storica dell’arte, autrice radiotelevisiva e giornalista). Con questo corso il museo Madre vuole prendersi cura del benessere delle “future madri” e dei nascituri, in linea con gli studi scientifici più recenti che dimostrano come la bellezza e la cultura contribuiscano alla nostra salute: invitare le future mamme al museo è un atto semplice quanto rivoluzionario, perché presuppone l’idea che la maternità sia uno dei più straordinari eventi creativi, e l’opportunità per l’intero gruppo sociale di contribuire, insieme, ad un futuro comune. Il secondo appuntamento si è tenuto lunedì 18 maggio sul tema “Il mistero dell’attesa e la consapevolezza del cambiamento”. Per chi, però, si fosse perso il primo incontro, potrà partecipare comunque a quegli successivi, sono previsti, infatti, altri quattro appuntamenti. Di seguito il calendario con i prossimi incontri:

Lunedì 25 maggio- La bellezza dello stato interessanteWellness della gravidanza.

Lunedì 8 giugno- Origine e iconografia della nascitaLa performance del parto.

Lunedì 15 giugno – Diventare madreIl neonato e la nuova vita.

22 giugno –La cultura fa bene alla saluteLa madre e l’artista: genesi di un’opera d’arte.

A conclusione di questi incontri, il museo Madre annuncerà l’adesione al progetto, “Nati con la cultura”, già sperimentato in altri luoghi d’arte, tra cui Palazzo Madama e il Castello di Rivoli. Il progetto è rivolto ai futuri nascituri e alle loro famiglie e prevede il rilascio, al momento della nascita, di un “passaporto culturale” che consentirà ai neonati e alle loro famiglie l’ingresso gratuito al museo. Nell’insieme le due iniziative sono un modo per accompagnare il percorso della gravidanza con l’arte e far sì, che non si esaudisca dopo la nascita, ma che anzi, continui avvicinando anche il bambino a questo meraviglioso mondo.

 

Previous LA LIBERTA' HA LE FERITE ANCORA APERTE
Next De Luca scrive alle Amministrazioni Provinciali: "Fare cose chiare e da subito"

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

UNIVERSITÀ ITALIANA, IL FUTURO È ANCHE ONLINE

Da cosa dipende il successo delle università telematiche, perché oggigiorno sono in costante espansione? E come si può migliorare il settore della ricerca e dell’istruzione in Italia? Su questi e

Cultura

Auditorium Centro Sociale di Salerno – venerdì 15 marzo, ore 21:00 Stagione Mutaverso Teatro: in scena Docile, della compagnia Menoventi prima e unica data in Campania

La stagione Mutaverso Teatro, diretta da Vincenzo Albano, porta all’auditorium del Centro sociale di Salerno (Via Cantarella, 22,quartiere Pastena), uno spettacolo che, ancora una volta, è un prima ed unica

Cultura

The Voice of Italy, vince Carmen Pierri

E’ stata una finale a quattro e con una lunga lista di ospiti, quella di The Voice Of Italy che ha visto la vittoria di Carmen. A contendersi il titolo di talento musicale

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi