NAPOLI: AL DUOMO ARRIVA “LA MADONNA COL BAMBINO IN UNA GHIRLANDA DI FIORI” DI RUBENS E BRUEGHEL

Abbiamo avuto il Crocifisso di Michelangelo, Leonardo da Vinci con il Salvador Mundi, e ora continuiamo la tradizione del nostro museo di mettere a disposizione del pubblico grandi capolavori”. Così dichiara  l’arcivescovo di Napoli, Cardinale Crescenzio Sepe, inaugurando la mostra al Complesso monumentale di Donnaregina a Napoli che espone  fino al 30 aprile 2018 il quadro: ” La Madonna col Bambino in una ghirlanda di fiori” (olio su tavola, 1616 – 18), di Peter Paul Rubens e del vecchio Jan Brueghel. Il quadro presenta in uno sfolgorante e raffinato ovale di fiori i dorsi di una cornice ottagonale nel cui interno scuro trovano spazio le figure della Vergine e del Bambino stante. Mentre il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca ha dichiarato in merito:     “La Campania deve diventare polo di attrazione culturale e turistica. Credo che dobbiamo puntare a eventi di eccellenza, la mostra di Rubens o di Leonardo vale 100 sagre che potremmo sostenere”.

 © ANSA

Previous ELEZIONI 2018, VISCO: "IL GOVERNO NON DOVRA' LASCIARE DUBBI AGLI INVESTITORI SULLA DETERMINAZIONE A MANTENERE L'EQUILIBRIO DEI CONTI PUBBLICI"
Next ELEZIONI, BONELLI: " SIAMO PRONTI A RAGIONARE CON TUTTI QUELLI CHE METTONO AL CENTRO DEL PROGRAMMA UNA SERIE DI PUNTI, ANCHE CON I CINQUE STELLE"

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

LA VILLA PIGNATELLI : IL FASCINO NEOCLASSICO

La villa Pignatelli è una villa monunentale di Napoli ubicata lungo la Riviera di Chiaia. La struttura, con annesso parco, rappresenta uno dei più significativi esempi di architettura neoclassica della

Cultura

ITALIA :AL VIA IL ‘PREMIO BIANCA D’APONTE IN TOUR’

Sta per partire il “Premio Bianca d’Aponte in tour”, tre serate nelle principali città italiane – Milano (il 7 marzo), Roma (il 20 marzo) e Napoli (il 9 aprile) –

Cultura

L’ ESTATE DEL PALAPARTENOPE: UNA RASSEGNA TRA MUSICA E SPETTACOLO

Una rassegna estiva  composta da ben 8 appuntamenti che spaziano dalla musica, al teatro alla prosa passando per le nuove forme di intrattenimento. Innovazione e tradizione in un connubio emozionale

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi