NAPOLI ,DONNA DIFENDE UN MIGRANTE :” ATTO DI NORMALITA’ “

Un “gesto di normalità”, senza “alcuna connotazione politica”. Maria Rosaria Coppola, la donna che ha difeso un extracomunitario dagli insulti a sfondo razzista di un italiano, mette in chiaro ancora una volta di non sentirsi una “eroina”. “Sono intervenuta – dice – perché quel ragazzo non poteva, stava resistendo”. Oggi a Maria Rosaria, 62 anni, sarta dipendente della Rai di Napoli, è stata consegnata una targa come “cittadina protagonista”. Sono stati i vertici dell’Eav, holding del trasporto pubblico in Campania, a consegnare il riconoscimento alla donna, protagonista ‘buona’ del video girato lo scorso venerdì sera su un treno della Circumvesuviana. “Quando mi muovo sono un carro armato – racconta – forse per questo nessuno è intervenuto, hanno pensato che potevo tenere testa alla situazione”. Perché nessuno degli altri passeggeri è intervenuto mentre la donna fronteggiava l’uomo che inveiva contro l’extracomunitario.

Previous Ferimento Arturo, indagini su 12enne
Next Lavoro, Palmeri: “All’ interporto di Nola parte SPAZIO LAVORO - la regione Campania al fianco delle imprese”

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

SONIA RITONDALE: “NAPOLI CITTA’ FATICOSA. HO DECISO DI NON LAMENTARMI E AGIRE”

Le elezioni Regionali Campania 2015 pullulano di nomi. Tra questi, gli occhi azzurri di Sonia Ridondale, napoletana, medico pediatra, appassionata di fotografia, sono certamente da considerarsi occhi nuovi: quelli di

Qui ed ora

Luminarie natalizie in Galleria Umberto, protesta la famiglia di Salvatore Giordano

Napoli negli ultimi giorni è diventata una città in festa. Da qualche giorno, infatti, sono state accese in ogni strada della capitale campana le luci di Natale. Ogni angolo della

Qui ed ora

Sanità. Inchiesta Ospedale di Caserta

Le note vicende giudiziarie che stanno interessando alcuni tra politici, imprenditori, dirigenti e dipendenti, dell’AORN Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, con presunti intrecci con la malavita organizzata, destano sempre

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi