NAPOLI ,DUE AGGRESSIONI AD OPERAI DELLE AMBULANZE

Una duplice aggressione ad equipaggi di ambulanze a Napoli la scorsa notte, a pochi minuti di distanza l’una dall’altra. Lo ha sottolineato  l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate che denuncia da tempo sulla sua pagina Facebook le violenze subite dagli operatori del 118.

Una nella zona del Borgo Sant’Antonio dove ad aggredire il personale – riferisce l’associazione – sono stati i parenti della persona che aveva bisogno di assistenza mentre nella zona di Piazza Cavour è stato lo stesso paziente ad aggredire i sanitari. “Chiediamo più tutela soprattutto per quegli equipaggi – si sollecita – dove sono presenti donne. Lavorare così è diventato davvero insostenibile. Secondo il componente della commissione Sanità della Regione Campania, Francesco Borrelli, “occorre modificare le leggi esistenti a cominciare dal riconoscimento dello status di pubblico ufficiale per il personale sanitario, introducendo anche un’aggravante per chi aggredisce il personale sanitario”

Previous I gesti su smartphone fanno capire la personalità
Next COMMERCIO: VENDITE A GIUGNO IN CALO, -2%

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Intervista a Marrazzo (PD): “Con De Luca c’è una grande inversione di tendenza” [VIDEO]

Nicola Marrazzo, Consigliere Regionale della Campania per il PD, si è concesso alle nostre telecamere per un’intervista a 360°. Nicola è presidente di commissioni importanti, come quella al turismo, alle

Qui ed ora

NAPOLI: IN SEGUITO ALLA SEPARAZIONE CONIUGALE AVEVA INIZIATO AD ABUSARE DELLE FIGLIE PICCOLE. ARRESTATO DAI CARABINIERI DI PIANURA

In seguito alla separazione dalla moglie aveva cominciato ad abusare delle due figlie minori, una adolescente, l’altra di pochi anni di età. Con l’accusa di violenza sessuale aggravata è stata eseguita

Qui ed ora

IL PROGRAMMA DELLA VISITA A NAPOLI DEL PRINCIPE CARLO DI BORBONE

Sabato 23 e domenica 24 aprile saranno due giorni che Carlo di Borbone dedica a Napoli e a Pompei; ai suoi Cavalieri Costantiniani, ad opere sociali a Pompei, ad un

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi