NAPOLI E LLORENTE STRARIPANTE CHE SPETTACOLO, ALTRO CHE VECCHIETTO A BUSTA PAGA! IL NAPOLI INSEGUE A TESTA ALTA!

Dicevano che Llorente era un vecchietto a libro paga, che il Napoli aveva bisogno di un attaccante da trenta gol. Ancora una volta decisivo. Il Napoli in quattro partite fa meno tiri in porta rispetto all’anno scorso, ma fa più gol. L’ampio turnover ripaga Ancelotti. Un Napoli essenziale, anche con qualche giocatore indietro di condizione. C’è stato poco o nulla da fare per il Lecce, travolto dalla migliore qualità dell’avversario e dei singoli: il terzo gol napoletano nasce da un’azione personale, avviata e conclusa da Fabian Ruiz con un gran sinistro.

L’arbitro è un semiesordiente che giudica bene tutti gli episodi, compreso i rigori. Arbitra bene ed applica il regolamento.

Un Napoli straripante sconfigge il Lecce a domicilio. Certo il Napoli insegue, invariata la testa della classifica. Grande Carlo Ancelotti, ottimo allenatore, uomo educato, mai sopra le righe, niente isterismi, niente proclami assurdi.

Una doppietta di Llorente, un rigore ripetuto e segnato da Insigne e un gol di Fabian Ruiz, contro il rigore di Mancosu. E il Napoli vince 4-1 a Lecce. “Era una partita trappola dopo Liverpool, ma i tanti cambi ci hanno aiutato. Nella prima parte siamo stati un po’ leziosi, ma per il resto la prestazione è stata buona per tutti i 90 minuti. Dal punto di vista mentale la squadra è stata ottima, ha gestito la partita e l’ha portata a casa in sicurezza”. Così ai microfoni di Sky Carlo Ancelotti commenta il successo del suo Napoli in casa del Lecce.
“Llorente? Si è presentato molto bene – ha aggiunto – ha giocato con Milik e mi è piaciuto anche lui per come si sono posizionati. Il primo gol nasce da un tiro di Milik. Davanti abbiamo tanta varietà”.
“Inter e Juventus? A occhio la Juve è ancora da definire – ha concluso Ancelotti – Conoscendo Sarri e le sue squadre, credo sia in via di definizione. L’Inter ha già le sue certezze, la Juventus le troverà nelle prossime partite”.

Previous Graziella Pagano:" La mia scelta di aderire a Italia Viva di Matteo Renzi. Non ho padrini e non ho padroni."
Next Parte colpo durante caccia, uccide padre. Tragedia durante battuta caccia a cinghiale nel Salernitano

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Archiviata inchiesta su Vincenzo De Luca. Indagine avviata dopo audio con invito a campagna per referendum

Il gip di Napoli Luisa Toscano ha archiviato l’inchiesta, avviata per l’ipotesi di istigazione al voto di scambio, nei confronti del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca dopo la

ultimissime

Tragedia Chapecoense: arrestato il direttore della compagnia aerea!

È stato arrestato in Bolivia Gustavo Vargas, direttore generale della LaMia, la compagnia aerea del volo precipitato lunedì scorso in Colombia con a bordo la squadra di calcio brasiliana della

ultimissime

MARIANO D’ANTONIO:”UNA DISCUSSIONE VERA A SINISTRA, UN SOGGETTO POLITICO UNITARIO. DA DOVE RIPARTIRE. IL RUOLO DI CALENDA”

di Mariano D’Antonio Con la ripresa di settembre sta venendo in primo piano la riorganizzazione della politica di centro-sinistra, la nascita di un nuovo soggetto politico che raggruppi e coalizzi

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi