NAPOLI-FIORENTINA :1-0. LA PERLA DI INSIGNE ILLUMINA IL SAN PAOLO !

Grande vittoria del Napoli di Carlo Ancelotti che torna alla vittoria dopo il brutto ko contro la Sampdoria !Al San Paolo ,gli azzurri s’impongono per 1-0 sulla Fiorentina ,grazie alla grande perla di Lorenzo Insigne che regala tre punti pesantissimi ai partenopei .

Per quanto riguarda le formazioni , Ancelotti conferma il suo 4-3-3,con molte novità rispetto al ko di Marassi prima della sosta  :Karnezis  tra i pali ;difesa a quattro composta da Hysaj , Koulibaly , Maskimovic  e Mario Rui . A centrocampo ,ritorna Hamsik ,coadiuvato da Allan e Zielinski , mentre in attacco ,spazio a Mertens(che vince il ballottaggio con Milik),supportato da Insigne e Callejon . Per quanto concerne la Fiorentina ,Pioli risponde con il medesimo modulo tattico ,un 4-3-3 che dovrebbe presenta  due novità  rispetto alle due prime vittorie in campionato : Dragowski in porta ;difesa a quattro composta da Milenkovic , Pezzella , Vitor Hugo e Biraghi . A centrocampo ,spazio Veretout ,coadiuvato da Benassi(autore di tre reti nelle prime due partite )e Gerson , mentre in attacco spazio a Simeone ,supportato da Chiesa ed Esseryc. L’avvio gara è tutto di marca azzurra :la formazione di Ancelotti prende in mano le redini della contesa e sfiora il vantaggio prima con Insigne che su assist di Zielinski non inquadra lo specchio della porta ,e poi con Callejon che con un destro al volo ,non fa male alla porta difesa da Dragowski . Nel momento di maggior pressione azzurra , esce fuori la Fiorentina con il gran tiro di Esseryc ,stoppato dall’ottimo intervento di Karnezis .

Nella ripresa ,è ancora il Napoli a rendersi pericoloso ,soprattutto con i centrocampisti :infatti prima Zielinski e poi Allan con grandi iniziative personali si rendono pericolosi ,non inquadrando però lo specchio della porta viola . La partita cambia al 60′ quando Ancelotti inserisce Milik al posto di Mertens : ed è proprio l’ex attaccante dell’Ajax a confezionare l’assist per la rete di Lorenzo Insigne che supera Pezzella e batte Dragowski ,portando la formazione di Ancelotti in vantaggio e firmando la sua cinquantesima rete in Serie A . Nel finale ,sono ancora gli azzurri che sfiorano il raddoppio con Zielinski che su pregevole assist di Mario Rui ,viene stoppato dal grande intervento di Dragowski . Vince il Napoli ,che rialza la testa dopo la sconfitta contro la Sampdoria e conquista tre punti fondamentali in ottica classifica . Per il Nostro Direttore Samuele Ciambriello :”L’INTER PERDE, IL NAPOLI CON UN GUIZZO DI INSIGNE ARRIVA IN VETTA.LA RIPARTENZA.
Centrato l’obbiettivo di nove punti, un bel bottino. L’Ancellottismo è concretezza, vince contro una squadra ostica. Squadra corta e combatta che poteva nel finale raddoppiare. Equilibri ritrovati e senza gol subito. Vittoria di misura, ma meritata. Sarri inventò Mertens, Ancelotti inventa Insigne. Scomparsa l’onda lunga della sconfitta contro la Sampdoria, purtroppo non le polemiche” 

 

 

Previous TENNIS , ATP :DOMINA NADAL .SESTO DJOKOVIC
Next Alberico Lombardi, il Prof. che ha incantato Portici

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

D’AMELIO: ” AVVICINEREMO IL CORECOM AI TERRITORI, APRIREMO NUOVE SEDI”

“Avvicineremo il Corecom ai territori: non saranno più i cittadini ad andare al Comitato regionale, perché apriremo nuove sedi“.  Così si è espressa la Presidente del Consiglio Regionale della Campania,

ultimissime

Papa Francesco, al Sinodo che può cambiare la storia convoca 2 nomi clamorosi: terremoto in Vaticano

Fari puntati sul Sinodo panamazzonico. Un Sinodo, che si terrà ad ottobre, che potrebbe stravolgere il corso della storia del Vaticano contemporaneo. Anche perché ci saranno due padri sinodali convocati da Papa Francesco meritevoli della

ultimissime

E’ MORTO IL PREMIO NOBEL DELLA PACE ELIE WIESEL,SOPRAVVISSUTO ALLA SHOAH.

È morto Elie Wiesel, premio Nobel per la pace e sopravvissuto alla Shoah. Aveva 87 anni. Lo ha annunciato Yad Vashem da Gerusalemme. Di cultura ebraica e di lingua francese,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi