Napoli: i disoccupati puliscono una storica scalinata che collega il quartiere Montesanto alle strade collinari della città

Decine di disoccupati napoletani sono all’ opera per ripulire la storica scalinata che collega il quartiere Montesanto alle strade collinari della città. “L’iniziativa – come spiegato in un comunicato del Movimento di Lotta e disoccupati 7 novembre – ha lo scopo di denunciare lo stato di degrado del sito sul quale – spiegano – si sono sprecati milioni di euro pubblici senza mai restituire ai cittadini l’agibilità e l’impianto di scale mobili allestito da più di sette anni”.
I precari, armati di scope e rastrelli, hanno raccolto i rifiuti accumulati lungo i gradini e decine di siringhe abbandonate dai tossicodipendenti, “in pratica gli unici utilizzatori della scalinata”.
Da tempo – si legge nella nota – chiediamo che le risorse economiche vengano utilizzate per progetti di pubblica utilità come il recupero e la riqualificazione delle periferie, delle aree verdi e dei siti storici abbandonati”.

Previous ITALIA , L'ADDIO DI BUFFON:" SABATO SARA' LA MIA ULTIMA PARTITA CON LA JUVENTUS ! E' IL MIGLIOR MODO PER TERMINARE QUESTA GRANDE AVVENTURA "
Next Nuovo incontro tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini alla Camera. Di Maio: 'Il nodo del premier sarà sciolto nei prossimi giorni'

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Lavoro, SAIELLO,M5S: Vertenza Gepin contact. Richiesta di audizione in Commissione

“Abbiamo inoltrato una richiesta urgente di audizione in III Commissione Lavoro e Attività produttive sulla vicenda Gepin Contact. In considerazione dell’approssimarsi della scadenza degli ammortizzatori sociali e in previsione del

Qui ed ora

Tensione tra Gaza ed Israele :lanciati aquiloni incendiari presso i campi israleani

Ancora una volta tra il confine Israele e la striscia di Gaza la tensione ritorna a risalire. Secondo la stampa locale, questa volta sembra che la causa scatenante sia stata

Qui ed ora

25° Anniversario di COSTANTINO LAUDICINO vittima innocente della camorra

COSTANTINO LAUDICINO lavorava al deposito Aci di via Tenente Rossi a Boscotrecase. La sera del 3 febbraio 1992 aveva finito il turno e stava tornando a casa assieme ad un

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi