NAPOLI – JUVENTUS :1-2. BIANCONERI AD UN PASSO DALL’OTTAVO SCUDETTO DI FILA.IL NAPOLI SI ARRENDE AL PALO E ALL’ARBITRO.

Sconfitta amarissima per il Napoli di Ancelotti che dice addio alle ultime “speranze” per la lotta al Tricolore! Al San Paolo, la Juventus s’impone per 2-1 grazie alle reti di Pjanic ed Emre Can che regalano una vittoria fondamentale in ottica scudetto alla “Vecchia Signora”

Per quanto concerne le formazioni, Ancelotti conferma il suo 4-4-2 e lancia il tandem offensivo formato da Milik ed Insigne; tutto confermato in casa Juventus, con Allegri che conferma il suo collaudato 4-3-3 con il tridente formato da Mandzukic, Bernardeschi e Ronaldo. L’avvio gara premia l’ottimo impatto gara del Napoli che si rende pericoloso prima con il destro di Zielinski che termina a lato e successivamente con Insigne che con un bel destro a giro, impegna Szescny. Nel momento di maggior pressione azzurra, arriva la svolta del match con l’espulsione di Meret causa il fallo su Ronaldo ; sulla successiva punizione arriva il gol della Juventus con Pjanic che batte il neo entrato Ospina. Nonostante il vantaggio della formazione di Allegri, il Napoli si ripropone in fase offensiva e sfiora il pareggio con il destro di Zielinski che colpisce il palo. Come per la prima rete, nel momento migliore degli azzurri, arriva il raddoppio della Juventus con Emre Can che su perfetto assist di Bernardeschi, batte ancora una volta Ospina.

Nella ripresa, il vento del match cambia con l’espulsione di Pjanic che interrompe una potenziale azione offensiva degli azzurri. L’ espulsione del regista bosniaco da nuova linfa agli azzurri che trovano il 2-1 con Callejon che su perfetto assist di Insigne, batte Szescny, riaprendo la sfida. Nel finale, gli azzurri cercano il tutto per tutto ma le speranze partenopee si spengono con il calcio di rigore sbagliato da Insigne (fallo di mano di Alex Sandro) che sigilla il successo dei bianconeri, ormai proiettati verso l’ottavo scudetto di fila. Per Il Mattino:”Il Napoli e Insigne si fermano al palo.” Per il quotidiano torinese Tuttosport:” Una vittoria che porta lo scudetto a Pasqua.” Eurosport decisa nel titolo:” Il VAR non consultato sull’espulsione di Meret.”. Nonostante la sconfitta , resta un ottimo secondo tempo che fa ben sperare per il futuro ma soprattutto per la doppia sfida europea contro il Red Bull Salisburgo ,obiettivo da non fallire !

Questo il commento del nostro direttore Samuele Ciambriello: “L’ARBITRO, I PALI E LE RICOTTE FERMANO IL NAPOLI! Un grande Napoli, padrone del campo contro una Juve impalpabile. Partita intensa, emozionante. Erano collegati 200 Paesi: che pensano del calcio italiano? Ronaldo toccato si nell’orgoglio! L’espulsione di stasera di Meret entra di diritto sul podio dei più famosi furti, al pari del gol di Muntari, fermo restando che non volendo vedere il Var, Rocchi rende questo furto uno dei più clamorosi della storia del calcio.Calciopoli è nata per colpa dei vostri silenzi GIORNALISTI!VERGOGNA! Commenti faziosi e vergognosi.Adesso l’Atletico rischia di avere milioni di tifosi!”

Previous Ferrari davanti nei test a Montmelò
Next IL PD VOLTA PAGINA. ZINGARETTI TRIONFA. SARA' IL NUOVO SEGRETARIO: "GRAZIE ALL'ITALIA CHE NON SI PIEGA."

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

LIBIA : IN MOTO LA MACCHINA DIPLOMATICA

La guerra divampata alle porte di Tripoli è stata segnata da uno stop dell’offensiva di terra delle forze di Khalifa Haftar, che secondo alcune fonti avrebbero pagato un prezzo altissimo

ultimissime

L’OCSE NEL SUO RAPPORTO “STRATEGIE PER LE COMPETENZE” LANCIA L’ALLARME SUGLI STUDENTI DEL SUD CHE RISULTANO MENO PREPARATI DI QUELLI DEL NORD ED INDIETRO DI UN ANNO NEGLI STUDI

“L’Italia, negli ultimi anni, ha fatto notevoli passi in avanti nel miglioramento della qualità dell’istruzione, ma forti sono le differenze nelle performance degli studenti all’interno del Paese, con le regioni

ultimissime

MATTEO RENZI:”LINGOTTO 2017,TORNARE A CASA PER RIPARTIRE. INSIEME.”

di Matteo Renzi Priorità delle priorità all’appuntamento di Torino: da venerdì a domenica ci vedremo al Lingotto per discutere insieme, con gli amici che nel PD sostengono la mia candidatura

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi