NAPOLI: LA DROGA VENIVA PAGATA CON POSTA PAY

I veloci  accrediti su carte di credito postepay riconducibili a una coppia di Napoli ritenuta vicina ad un clan che opera nella zona di Fuorigrotta, hanno costituito la base dell’indagine dei Carabinieri che, stamani, ha portato all’arresto di sei persone che si erano specializzate nella fornitura di droga a Maratea (Potenza) e al basso Cilento.

I pagamenti erano effettuati mensilmente da un uomo di Maratea (ora in carcere insieme alla coppia di Napoli), man mano  che erano incassati i proventi della vendita di cocaina nella località tirrenica della Basilicata.Le indagini, inoltre, hanno richiesto servizi di intercettazione e l’uso di videoriprese per individuare “una cerchia di abituali assuntori”: per gli acquisti, l’uomo arrestato si faceva aiutare da altre tre persone, che ora sono agli arresti domiciliari. Si tratta di “corrieri” che hanno fatto “numerosi viaggi” tra Campania e Basilicata per trasportare la cocaina e “tagliarla”, dividerla in dosi e venderla.

Previous Conte a Tusk :"E' impensabile che l'Italia possa farsi carico di tutti i flussi migratori
Next Giacinto Diano, pittore nativo di Pozzuoli

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Migranti, un parto in mezzo al mare: bimba congolese nasce su nave italiana

Anche se oggi il Mediterraneo è un mare di morte, non si ferma la vita! Una nave militare è oggi sulla strada verso l’Italia con due passeggeri supplementari, una bambina

Economia e Welfare

Slitta sbarco in Borsa di Ant Financial

Slitta lo sbarco in Borsa di Ant Financial, il colosso dei pagamenti di Alibaba. Valutata nell’ultima raccolta fondi 150 miliardi di dollari, Ant avrebbe deciso di posticipare la sua quotazione

Economia e Welfare

Meghan Markle, Duchessa del Sussex non promette obbedienza ma amore da vera femminista

Ha da poco sposato il principe Harry, e diventata Duchessa del Sussex, ha voluto varcare la prima navata della St. George’s Chapel, da sola, da vera femminista, insegnando che la donna

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi