NAPOLI , LA STAZIONE MUNICIPIO : IL PIU’ GRANDE SCAVO ARCHEOLOGICO D’EUROPA

La stazione Municipio di Napoli , sarà lo scavo archeologico più grande d’Europa!La stazione,oltre al valore artistico, sarà un importantissimo interscambio per i trasporti cittadini. Infatti, oltre a fungere da fermata per la Linea 1, già in funzione dallo scorso anno, servirà come scambio con la futura Linea 6, che entro la fine del 2017 vanterà tantissime  uscite, come quelle di Palazzo San Giacomo e di via Depretis (entro dicembre), mentre nel 2018 quelle di Maschio Angioino e del Porto.

Resta da capire cosa potrà mai occupare 250 mila metri cubi per renderli unici quanto le altre  stazioni ma durante questo lavoro costante,  sono venuti alla luce reperti che senza simili lavori sarebbero rimasti sepolti sotto strade e palazzi.La straordinaria  stazione ospiterà tutti questi reperti: un bacino immenso dove l’intera storia di Napoli, del suo sottosuolo e della sua preistoria conviverà con la modernità, con il progresso e con un servizio di trasporti impeccabile. La metro Municipio, stando al progetto, sarà un nucleo pulsante che susciterà lo stupore dei turisti e degli stessi napoletani.

Previous Vaccini, D'Anna (Ala-Sc): "Stato si piega a logica mercantile case farmaceutiche. Vaccini mono-componente? Facciamoli produrre all'istituto farmaceutico militare"
Next MILANO : ASSEMBLEA ANNUALE ORDINARIA DI ASSOEDILIZIA ,PRESIEDUTA DA ACHILE COLOMBO CLERICI

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

LA FESTA DELLA REPUBBLICA A LUGANO :71ESIMO ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA REPUBBLICA

Invitato dal Console generale d’Italia a Lugano, ministro plenipotenziario Marcello Fondi,  il presidente  di Assoedilizia  Achille Colombo Clerici ha partecipato alla celebrazione del 71° anniversario della Repubblica italiana, tenutasi all’

Approfondimenti

CENTO ANNI TRA FALCE E MARTELLO.IL FALLIMENTO DEL COMUNISMO.L’OPINIONE DI P.GIUSEPPE COMPARELLI.

  La rivoluzione d’ottobre conta cento anni ma non li racconterà, stando a quello che finora (non) si è detto e scritto. Neanche Putin pare inserire nei programmi la celebrazione

Approfondimenti

SCANDALO DIESELGATE: ORA TOCCA A RENAULT? LO SCANDALO HA GIA’ COLPITO VOLKSWAGEN E ALTRE INDUSTRIE DEL SETTORE

La casa automobilistica Renault ha confermato giovedì che ispettori francesi della DGCCRF (Direzione generale Concorrenza, consumatori e repressione delle frodi) hanno perquisito settimana scorsa diverse sedi della Renault e hanno

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi