NAPOLI: RICORDA IL GRANDE PINO D’ANIELE CON UN FLASH MOB

Flash mob che accade in riva al mare, una mostra per la memoria dell’artista  nel cuore di Forcella, omaggi nei locali notturni, le sue canzoni trasmesse dalle radio e diffuse nei negozi e per le strade: a tre anni dalla sua improvvisa morte  si rinnova a Napoli l’omaggio a Pino Daniele.
Inaugurata nella chiesa di San Severo al Pendino ‘Terra mia-Pino Daniele story’,  la mostra a cura di Federico Vacalebre, in collaborazione con il fotografo Pino Miraglia, riallestimento dell’esposizione dedicata al trentennale della sua carriera, arricchita con copertine di dischi, giornali, curiosità.
L’iniziativa fa parte del progetto ‘Forcella Transit-Destinazione Forcella-Percorsi d’arte oltre i decumani’ per la valorizzazione di una parte del centro antico che nonostante i tesori artistici che custodisce non ancora è rientrata nei circuiti turistici. Una parata di artisti di strada e trampolieri hanno accompagnato la mattinata di festa per il quartiere conclusasi nel ricordo di Pino Daniele con una esibizione del musicista Carlo Faiello.

Previous Sanità: Beneduce(Fi),interrogazione scorte antitetanica
Next Befana di solidarietà, D’Amelio in visita alla SIRE e all’Hospice di Bisaccia

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

LA DEPUTATA MICHELA ROSTAN: ”AL FILANGIERI PER CERCARE DI RICONQUISTARE LA FIDUCIA DELLA CITTA’.”

Chi si aspettava pesanti stoccate e vari affondi da parte dell’ex Sindaco di Napoli Antonio Bassolino sul Pd campano durante il convegno organizzato con i suoi fedelissimi al Cinema Filangieri

ultimissime

PAPA FRANCESCO AI TERREMOTATI:”APPENA POSSIBILE VERRO’ A TROVARVI.”

“Appena possibile verrò a trovarvi“. Papa Francesco all’Angelus in Piazza San Pietro, si è rivolto alle popolazioni del Centro Italia, colpite dal terremoto di mercoledì scorso. Francesco, come riporta la

ultimissime

Carcere: un suicidio a Benevento e una morte su di un autobus di scorta a Salerno.

Un giovane di 38 anni ristretto nel carcere di Benevento nel reparto dell’articolazione psichiatrica, ieri si suicidato. Oggi un cinquantenne ristretto nel carcere di Fuorni (Salerno) è morto sull’autobus che

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi