Napoli, scontri davanti al Castel dell’Ovo: diversi gli attivisti arrestati

Secondo quanto riportato dall’ansa, un gruppo di attivisti del movimento ‘Fridays For Future’ è stato allontanato con forza dalla Polizia mentre effettuava un blocco sul ponte di accesso a Castel dell’Ovo, a Napoli, dove è in programma l’apertura dei lavori di Cop 21, la Conferenza delle Parti aderenti alla Convenzione di Barcellona per la protezione dell’ambiente marino e delle regioni costiere del Mediterraneo.
Alcuni degli attivisti sono stati momentaneamente fermati dagli agenti che continuano a presidiare l’accesso sul lungomare di Napoli.

«Non abbiamo nulla da ascoltare da questi signori, ancora una volta siamo di fronte a una passerella, i ministri dell’Ambiente dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo saranno a Napoli a riempirsi la bocca di vuoti proclami. Per questo non abbiamo intenzione di stare a guardare e la Cop sarà bloccata e contestata in ogni modo», dichiarano gli attivisti che minacciano di spostarsi in presidio davanti alla questura di Napoli «per esigere la liberazione dei degli attivisti fermati dalla polizia».

Previous Ancelotti porta in ritiro la squadra in vista della sfida con l'Udinese
Next Eurogruppo: "Il Mes già approvato, può slittare di due mesi"

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

RENZI:”NON ABBIAMO SCHELETRI NELL’ARMADIO, SIAMO I PRIMI INTERESSATI AL FATTO CHE LA COMMISSIONE SULLE BANCHE LAVORI E FACCIA CHIAREZZA”

“Non abbiamo nessuno scheletro nell’armadio. Siamo i primi a essere interessati al fatto che la Commissione sulle banche lavori e faccia chiarezza”. Cosi si e’ espresso Matteo Renzi,in merito alla

Qui ed ora

FONDERIE PISANO DI SALERNO, LA COMMISSIONE EUROPEA RISPONDE A PEDICINI (M5S)

La Commissione europea ha risposto all’interrogazione del portavoce eurodeputato del M5s Piernicola Pedicini sui danni ambientali provocati dall’azienda Fonderie Pisano di Salerno in un’area urbana della città densamente popolata. L’organismo

Qui ed ora

Rifugiati: la giornata mondiale

Giornata mondiale del Rifugiato. L’Arci Napoli ha celebrato i diritti e il rispetto nei confronti di milioni di immigrati che ogni giorno sono costretti a fuggire dai loro paesi per

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi