Napoli ,Sequestrati 580 kg di fuochi d’artificio

La Guardia di Finanza ha sequestrato, ad Avellino, 580 kg di fuochi d’artificio sottratti al commercio irregolare. Nel mirino dei finanzieri del Nucleo Mobile è finito un esercizio commerciale aperto di recente in un centro commerciale del capoluogo. I finanzieri, trovato 103.822 artifici pirotecnici, esposti per la vendita senza le previste cautele, in prossimità di altra merce altamente infiammabile. Il materiale esplodente è stato sequestro e rimosso per salvaguardare l’incolumità dei clienti e dei lavoratori del centro commerciale e del vicinato. La titolare del negozio, una donna di nazionalità cinese, è stata denunciata. Il contrasto alla detenzione e alla vendita pericolosa di artifici pirotecnici della Guardia di Finanza di Avellino è stato intensificato in vista delle festività natalizie e di fine anno

Previous FONDI UE. COZZOLINO (PD): DALLA PROGRAMMAZIONE 2021-2027, RISORSE INGENTI PER L’ITALIA E IL MEZZOGIORNO
Next CASINA POMPEIANA :ARRIVA IL ROMANZO L'AMORE SPIETATO

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Da Fondazione Celiachia oltre 400mila euro per la ricerca ‘made in Italy’ che si tinge di rosa

Capire meglio la risposta immunitaria nei pazienti con celiachia, scoprire i geni più coinvolti nella malattia, individuare nuovi obiettivi terapeutici o biomarcatori per monitorare lo stato di salute dei celiaci,

Economia e Welfare

Terremoto-Ischia, Suor Orsola Benincasa di Napoli:” sessione d’esami straordinaria per studenti residenti a Ischia”

Il grande terremoto che ha colpito l’isola D’Ischia nei giorni scorsi, ha provocato danni non indifferenti per gli abitanti di Ischia, tra cui ci sono moltissimi studenti che avevano già

Economia e Welfare

DETENUTI PASTICCERI, FESTA AL CARCERE DI POGGIOREALE

Martedì 23 giugno, alle ore 12.00,  si svolge, all’interno del carcere di Poggioreale, l’evento di chiusura del corso di pasticceria organizzato e promosso dall’Associazione La Mansarda, di cui è presidente

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi