NAPOLI ,TENTATO OMICIDIO :ARRESTATO UN 52ENNE

Nuove forme di violenze in Italia ! Lei lo lascia, lui la sequestra e la riduce in fin di vita. I Carabinieri della stazione di San Pietro a Patierno, a Napoli, hanno arrestato, con l’accusa di tentato omicidio e sequestro di persona, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal gip di Napoli, un 52enne già noto alle forze dell’ordine.
I medici del pronto soccorso del “San Giovanni Bosco” avevano contattato la centrale operativa dei carabinieri segnalando che era stata appena accolta una donna con segni di maltrattamenti.
Ai militari arrivati in ospedale la vittima ha denunciato di essere stata ridotta in quel modo dall’ex compagno: con il 52enne aveva intrattenuto una relazione per circa 9 mesi e durante quel periodo – secondo il suo racconto – aveva fatto più di una volta ricorso alla violenza, sempre accusandola di averla tradita e, a dire della donna, spesso avrebbe assunto cocaina.

Previous Presentazione Romanzo Io, lui e nessun altro edito dal “Saggio” dell’autrice Anna Ansalone
Next Inps, sei milioni di pensionati sotto mille euro. Allarme per le donne

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

EURODESK A GIUGLIANO: TRASFORMIAMO LA TERRA DEI FUOCHI IN TERRA DELLE OPPORTUNITÀ

Lo scorso 8 Aprile si è tenuta, presso l’auditorium dell’I.I.S. “Giovanni Minzoni” di Giugliano in Campania, la presentazione del nuovo centro Eurodesk nell’hinterland napoletano. L’incontro, che ha avuto come argomento

Qui ed ora

NAPOLI, APRE UN NUOVO ANNO ACCADEMICO DELLA MODA INSIEME A SNAIDERO

“Appena messo piede a Napoli ho percepito una vitalità, un’ effervescenza che non si trova in tutte le città”, queste le parole di Massimo Manelli, amministratore delegato della Snaidero, che

Qui ed ora

Ma cosa ha detto Giletti di tanto sbagliato?

di Giuseppe Napolitano In questi giorni, incuriosito dalla “vicenda Giletti”, mi sono cimentato nella lettura di alcuni commenti espressi dalle istituzioni, in merito all’intervento di Domenica scorsa da parte del

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi