NASCE UN’APP PER COMBATTERE IL PARASSITA NEI MAIS

Un’app per combattere la diffusione del parassita Lafigma dell’Africa sub-sahariana,che in appena due anni dalla sua comparsa sta infettando i mais e minacciando la sicurezza alimentare di oltre 300 milioni di persone.  Il Lafigma è apparso per la prima volta in Africa occidentale nel 2016, per poi diffondersi in tutti i paesi dell’Africa sub-sahariana nel 2017.

L’app si trova all’interno di un telefono Android standard, può funzionare anche offline e presto sarà in grado anche di parlare agli agricoltori nella loro lingua swahili, francese e twi, oltre che in inglese; questo per guidarli più facilmente attraverso il processo di controllo delle loro colture, con informazioni sui livelli d’infestazione e su come combattere il parassita.

Nell’ottobre 2017 la Fao ricorda di aver lanciato un programma quinquennale di 87 milioni di dollari per aiutare gli agricoltori e i paesi a rispondere in modo efficace e sostenibile le infestazioni in Africa.

Previous TEATRO SANCARLUCCIO , ARRIVA “LA FALEGNAMERIA DELL’ATTORE”.
Next SCOPERTI ALTRI 80 PIANETI ESTERNI AL SISTEMA SOLARE !

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

Italiani e web: una fotografia delle abitudini social della nostra penisola

Facebook e Youtube si confermano i social più amati dagli italiani, seguiti da Instagram e TripAdvisor: è quanto emerge dalla quarta edizione della ricerca “Italiani e social media” pubblicata da

Approfondimenti

A OTTOBRE RITORNA IN LIBRERIA UNA NUOVA AVVENTURA DEL PROFESSORE DI SIMBOLOGIA ROBERT LANGDON

Dopo il grande successo avuto con l’uscita del romanzo dello scrittore statunitense Dan Brown “Inferno” il quale il protagonista, il famoso professore di simbologia Robert Langdon, era a Firenze per

Approfondimenti

Polemiche per un articolo di Selvaggia Lucarelli che difende uno spot che confonde la musica napoletana con quella neomelodica

Noi napoletani siamo stati sempre definiti ironici, scanzonati, umoristi (non per nulla Napoli è la patria dei Totò, dei De Filippo, dei Troisi, della commedia dell’arte in generale) ma negli

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi