NASCONO I PRIMI AURICOLARI CHE SI AZIONANO CON LA TESTA

Sony rivoluziona il concetto di auricolari senza fili: si può ascoltare musica senza isolarsi dall’ambiente circostante e rispondono anche ai movimenti della testa.La prima tecnologia si chiama ‘Dual Listening’ e consente di non ostruire completamente il condotto uditivo ma di ascoltare canzoni e allo stesso tempo percepire suoni, conversazioni e anche notifiche.

Una funzione che può essere utile, ad esempio, mentre si corre, ed è bene prestare attenzione a quello che accade intorno a noi. Per ridurre al minimo la dispersione di suono, Sony ha elaborato la tecnologia Clear Phase che promette di restituire un suono limpido.Gli auricolari si chiamano Xperia Ear Duo e rispondono anche ai movimenti della testa: ci sono dei sensori che consentono di rispondere o di rifiutare chiamate in entrata semplicemente annuendo o scuotendo il capo, oltre che di passare al brano successivo muovendo la testa a sinistra o a destra.

Previous NAPOLI , AGGREDITO UN VIGILANTE IN SERVIZIO NEL PIAZZALE DELLA STAZIONE DI PISCINOLA
Next MOTO GP , MARQUEZ :"SONO CONTENTO DELLA NOSTRA PRE-STAGIONE.DOBBIAMO FARCI TROVARE PRONTI PER LA PRIMA GARA "

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

NAPOLI , LA STORIA DELLA GROTTA DI SIBILLA : TRA MITI E LEGGENDE !

La grotta della Sibilla detta anche grotta delle Fate, prende il nome dalla leggenda della Sibilla Appenninica, secondo la quale questa grotta non era altro che la dimora  della regina

Approfondimenti

IL 4 MARZO A CITTA’ DELLA SCIENZA:Nasce a Napoli Corporea, il museo del corpo umano .

Nella notte tra il 4 e il 5 marzo del 2013, un incendio doloso riduceva quasi in cenere Città della Scienza a Napoli, un gioiello di divulgazione scientifica come pochi

Approfondimenti

MITI DI NAPOLI : LA LEGGENDA DELLA “BELLA MBRIANA “

La storia di Napoli è pervasa di leggende e miti, che si perdono tra realtà e fantasia, tra strade e vicoli, tra luci e ombre, tra amore ed odio .

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi