NEI PRIMI 500 MILIONI DI ANNI, LA TERRA POTREBBE NON AVER AVUTO SULLA SUA SUPERFICIE LE ACQUE DEGLI OCEANI

Nei primi 500 milioni di anni della sua vita la Terra potrebbe non avere visto agitarsi sulla sua superficie le acque degli oceani, è ciò che emerge prepotente da una ricerca condotta  nell’Università del Colorato a Boulder e pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters, che indaga su un’ rigonfiamento’ della Luna circa 20 volte piu’ grande del previsto. Vi sono stati anche altri tipi di rigonfiamento ma quello osservato sulla Luna è davvero insolito.

Era noto dal un paio di secoli cioe’ che la Luna ha un rigonfiamento piu’ grande del previsto a a causa dell’attrazione esercitata dalla Terra. “Fino ad ora questo fenomeno era stato interpretato come un effetto della vicinanza della Luna alla Terra, che nelle prime ere geologiche doveva essere maggiore di quella attuale”, osserva l’esperto di geologia planetario Gian Gabriele Ori, direttore dell’International Research School of Planetary Sciences dell’Università Gabriele D’Annunzio di Pescara.

Gli autori della ricerca, coordinati da Chuan Qin, ora nell’università di Harvard, hanno ricostruito in un modello una Terra senza oceani, ossia con una massa rocciosa maggiore rispetto a quella dell’acqua e di conseguenza con un’attrazione maggiore. A tal proposito, l’esperto di geologia planetario Gian Gabriele Ori, direttore dell’International Research School of Planetary Sciences dell’Università Gabriele D’Annunzio di Pescara, dichiara: “ Questo potrebbe avere determinato nella Luna un rigonfiamento maggiore.  Una situazione che, secondo i ricercatori, risalirebbe a quattro miliardi di anni fa, quando la Terra era giovanissima e si trovava nell’Adeano, la prima era geologica. Il modello proposto e’ interessante  anche perche’ da’ qualche idea sull’Adeano, che e’ veramente un mistero dal punto di vista gelogico e della storia della Terra”.

La mappa della gravità lunare fornita dalla sonda Grail della Nasa (fonte: NASA/JPL-Caltech/MIT/GSFC) © Ansa

Previous Champions League- Europa League: Gli impegni delle Italiane
Next CERN, FABIOLA GIANNOTTI: " LA RICERCA SCIENTIFICA E' LA COLLA IN UN MONDO FRATTURATO"

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

ITALIA :”LA CURA DEL TURISMO”

Le centinaia di migliaia di cinesi – si stima che tra 2-3 anni saranno un milione – che quest’anno affollano le Cinqueterre liguri sono la cartina di tornasole della ripresa

Approfondimenti

OTTO MOTIVI PER BERE IL CAFFE’

La maggior parte delle persone hanno consumato la bevanda più bevuta al mondo dopo l’acqua, il caffè, servito tutte le mattine per abitudine, piuttosto che per “svegliare”. I dati più

Approfondimenti

All’Unifortunato di Benevento, gli studenti hanno incontrato l’astronauta Maurizio Cheli

  iaggio virtuale nello Spazio con l’Astronauta Maurizio Cheli – docente di aeromobili ed impianti di bordo all’Unifortunato, che ha entusiasmato con i suoi racconti l’interessata platea di studenti presente

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi