#NonInvano. Sulla facciata di Palazzo Reale a Caserta, le foto delle vittime della criminalità

 

Non ti voltare dall’altra parte!. Questo il messaggio forte che si legge dalle immagini che da ieri mattina si vedono sulla facciata di Palazzo Reale a Caserta e che non passano certo inosservate.  109 foto di vittime della criminalità per fare memoria dei 338 innocenti uccisi dalla violenza criminale in Campania, ma soprattutto per affermare attraverso i loro volti che queste stesse vittime non sono morte invano. “Il progetto nasce dall’idea di sensibilizzare il grande pubblico sul tema delle vittime innocenti della criminalità e utilizza i ponteggi degli edifici particolarmente significativi delle città per veicolare il messaggio. Sensibilizzazione innanzitutto, e parlare in altro modo di una problematica che riguarda tutti”. Spiega l’architetto Antonella Palmieri che insieme al collega Giancarlo Garzoni ha curato l’allestimnto. Paolo Miggiano della Fondazione Polis che ha promosso  e sostenuto il progetto poi aggiunge: “NONINVANO. E’ il titolo del progetto di sensibilizzazione sul tema delle vittime innocenti della criminalità promosso dalla Fondazione Polis della Regione Campania, da Libera e dal Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità, in collaborazione con la Reggia di Caserta.

La mostra sarà inaugurata venerdì 18 settembre alle ore 11 con una conferenza stampa di presentazione presso la Sala Giunione della Reggia e si inserisce nell’ambito delle iniziative del trentennale dell’uccisione del giornalista Giancarlo Siani, che ricorre il prossimo 23 settembre.

Le immagini sono già affisse nella città di Napoli all’esterno delle facciate del Palazzo della Regione Campania e sono state collocate all’esterno della facciata di Palazzo Reale in piazza del Plebiscito dal 17 aprile al 30 giugno scorsi.

Il progetto si propone l’obiettivo di sensibilizzare le istituzioni e la cittadinanza sul delicato tema delle vittime innocenti della criminalità. #NONINVANO è una campagna per immagini che esprime, attraverso i volti delle vittime innocenti della criminalità, il senso della memoria e dell’impegno sociale che caratterizza i loro familiari, quotidianamente attivi sul territorio regionale nel diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile, per testimoniare che i loro cari sono stati uccisi NONINVANO.

 

Previous Marciano(PD):"Il voto dei cittadini campani alle scorse elezioni regionali, ha segnato il giudizio sull'operato del governo Caldoro. Vincenzo De Luca ha ristabilito le priorità"
Next L’Istituto di Cultura Meridionale celebra San Gennaro

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

CANTINE APERTE ALLA SOSTENIBILITA’. NASCE LA “BODEGA GARZON”.

Da poco inaugurata Bodega Garzón, l’azienda vitivinicola e turistica, che si trova a tre chilometri da Pueblo Garzon, Maldonado in Uruguay. Con un investimento di 85 milioni di dollari il

Economia e Welfare

CIAMBRIELLO: “CERTEZZA DELLA PENA NELLA QUALITA’. A CHI SBAGLIA VA TOLTO IL DIRITTO ALLA LIBERTÀ E MAI ALLA DIGNITÀ”

Il Garante dei Detenuti della Campania è intervenuto nel corso di Giustizia & Crescita: The Young Hope. La prima edizione della scuola del movimento Fino a Prova Contraria, fondato da

Economia e Welfare

REGIONE CAMPANIA: E’ STATO PUBBLICATO SUL BURC IL BANDO CHE METTE A DISPOSIZIONE 11 MILIONI DI EURO

È stato pubblicato sul BURC il bando della Regione Campania che mette a disposizione circa 11 milioni di euro, ripartiti dal Fondo Nazionale nell’ambito della legge ‘Dopo di noi’, per

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi