Nuovi scavi e ricerche a Pompei con le Università

Dopo le sorprese provenienti dalla Regio V, numerose sono le campagne di ricerca e di scavo condotte dal Parco Archeologico in collaborazione con prestigiose università italiane e straniere.

Alla base dei progetti, la conoscenza delle fasi più antiche della città, l’acquisizione di informazione sugli sviluppi dello spazio urbano e l’influenza sui vari aspetti della società e dell’economia di Pompei.

Partendo dalla zona del Foro Triangolare, da poco si è conclusa la campagna di scavi condotta in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli, grazie ad un progetto avviato già nel 2016 che mira a definire le diverse fasi edilizie della cinta muraria presente in questo settore della città e a stabilirne le relazioni con il vicino porto occidentale e con il Tempio Dorico.

Nel 2017 le indagini avevano portato alla luce due tratti murari in prossimità della tomba ad esedra (Schola), un muro già rinvenuto da Maiuri e l’altro in opera incerta. Il lavoro degli archeologi è stato quello di indagare i rapporti stratigrafici tra i tratti murari, definirli cronologicamente e stabilirne i rapporti nel corso del tempo. È possibile che questo settore del Foro Triangolare, intorno al III – II secolo a.C., fosse interessato dalla presenza di un imponente sistema difensivo.

Sempre dalla Federico II, nell’ambito dello stesso progetto, è stato condotto e concluso lo scavo nel Tempio di Esculapio, posto nel quartiere dei Teatri, all’incrocio tra via Stabia e la via cosiddetta di Iside.

Lo scopo era il riesame della struttura dell’edificio per individuarne le fasi edilizie, dalla sua costruzione all’eruzione del 79 d.C. Da sempre, l’attribuzione di questa struttura è stata controversa. Gli studiosi pensavano ad una dedica a Giove Meilichio, divinità ctonia e funeraria, altri tendono invece ad attribuirlo ad Asclepio/Esculapio, dio della medicina e della guarigione.

Previous VERSO LAZIO-NAPOLI , LE PAROLE DI ANCELOTTI :"VOGLIAMO ESSERE COMPETITIVI ! SONO PRONTO PER QUESTA NUOVA AVVENTURA "
Next Migranti: Berlino trova accordo con Atene, passi avanti con Italia

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

Zaky resta in carcere: “Mi hanno picchiato, ma non ho fatto nulla”

“Mi hanno tenuto bendato per 12 ore. Mi hanno picchiato in viso. Mi hanno fatto spogliare e mi hanno chiesto della mia ong e di alcuni post su Facebook, ma

Officina delle idee

LA DEMOCRAZIA E LE INDENNITA’ PARLAMENTARI

Imperversa ormai da anni  in Italia  la polemica sulle indennità parlamentari ..Tutto cominciò col libro di  Riccio e Stella “La casta” . Il movimento 5 stelle ne ha fatto la

Officina delle idee

Ministro Orlando: “Dopo il ddl anticorruzione, una legge che riformi l’Agenzia per i beni confiscati”

“Dopo l’approvazione definitiva del ddl anticorruzione è necessaria una legge che riformi l’Agenzia per i beni confiscati”. Lo ha dichiarato il ministro Andrea Orlando a Napoli durante la visita di

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi