Officina Futura si presenta: danziamo sulle note della resilienza .Uno spettacolo di danza e teatro per dare voce agli eroi di ogni giorno

“Officina Futura vuol essere un luogo di dialogo, di aggregazione, dove far nascere spunti per nuove iniziative; un posto in cui ognuno si senta ascoltato, oltre che rappresentato.” Questo il manifesto della nascente associazione, che prende spunto dall’incontro di persone che, già attive sul territorio solofrano e limitrofo, hanno voluto mettere insieme le forze per dare vita a nuove proposte e iniziative.

La prima, di presentazione, avrà luogo il giorno 14 gennaio alle ore 19.30, presso la Sala Maggiore del Palazzo Ducale Orsini di Solofra. Uno spettacolo di danza e non solo, con la direzione artistica di Tiziana Petrone, su un tema che caratterizza molti tra coloro che vivono le difficoltà di ogni giorno: la resilienza. Una performance che si promette di parlare senza pregiudizi e peli sulla lingua, per dare l’impronta di ciò che Officina Futura vuole essere e far conoscere l’idea a tutti coloro che vorranno farne parte.

 

 

Previous Apple si rende cura dei bambini: in arrivo nuove misure
Next SERIE A ,SI CONTINUA CON LA VAR :LE POSSIBILI INNOVAZIONI NELLA SECONDA PARTE DI STAGIONE!

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

NAPOLI: A CITTA’ DELLA SCIENZA CI SARA’ LA GIORNATA MONDIALE DELLA NEVE

In occasione della Giornata Mondiale della Neve che si celebra il 17 gennaio, Città della Scienza di Napoli ospiterà  una ricca serie di laboratori sul ciclo dell’acqua con approfondimenti divertenti sulla neve e

Officina delle idee

PRESENTAZIONE IN ANTEPRIMA NAZIONALE DEL DOCUMENTARIO “LA STANZA DELLE PIETRE E DEL CIELO”

Il docu-film “La Stanza delle Pietre e del Cielo”, diretto da Sara Grilli e prodotto e sviluppato da  Cristiana Lucia Grilli e Francesco Toscani,  sarà presentato in anteprima nazionale il prossimo 22 Settembre 2017 alle ore 17:00 presso

Officina delle idee

Sogni il successo in cucina? Scopri il prezioso segreto degli esperti del gusto. Confronto e cultura.

Cultura, futuro e territorio: sono queste le tre parole chiave che animano la Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA. Perché se si vuole lavorare nel food&beverage – settore sempre più

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi